Hippies are welcome, lo gipsy chic resta un must per la primavera

MILANO - Archiviata la moda hipster, sia femminile che maschile, è tempo di tornare alle origini, la primavera riporterà fiori e libertà con il ritorno  dello stile hippie anche se in versione gipsy chic. Cosa c'è di meglio di un ritorno alla fine degli anni ’60, con abiti a motivi floreali e zeppe ai piedi, per tuffarsi in libertà nei colori della bella stagione tanto attesa dopo un gelido inverno?
 
 


La parola d’ordine sarà “leggerezza” dei tessuti e delle forme, con un vintage fatto di denim, camicie a fiori e maxi accessori da portare anche nei capelli, come ghirlande, nastrini e fermagli. Per  indossare la moda neo-hippie o gipsy chic, inoltre, non ci sarà bisogno di grandi investimenti, in tempi di crisi per essere trendy basterà fare un giro tra mercatini per trovare i capi giusti must have di stagione. Una ricerca tra gli accessori di mamme e nonne, un po' di buon gusto per accostare i colori, soprattutto quando parliamo di stampe floreali dalle tonalità brillanti e variopinte, saranno i punti di partenza per una primavera di “pace e amore”.

Lo stile neo - hippie ha a cuore il tema ambientalista, quindi in grande spolvero i tessuti riciclati e fibre vegetali come la canapa che sarà il materiale principe usato per borse, sandali e zeppe. Via libera anche al controverso "plateau" che tornerà ad essere grande protagonista della prossima stagione.  
Giovedì 2 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 21:11

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-03-03 11:40:45
il periodo più bello del XX secolo adesso giusto un trend può essere, in questa brutta epoca...
1
  • 63
QUICKMAP