Roma va di moda: dai gioielli a forma di Gasometro alle t-shirt con gli slogan romani

di Laura Bolasco
Chi ama Roma la ama sempre e nonostante tutto. Nonostante la disorganizzazione, i parcheggi che non si trovano mai e l’autobus che passa una volta ogni morte di Papa. Chi ama Roma non sopporta il freddo, non ammette il vento e quando piove sembra quasi gli venga fatto un torto. Ma chi ama Roma sa che quando qualcosa va storto basta una passeggiata a Monti e passa tutto. E chi ama davvero Roma, da adesso, può anche scegliere di indossarla.
 
Che la città eterna sia da sempre fonte d’ispirazione per grandi artisti e designer d’ogni tipo non è una novità, ma che oggi sia possibile portare in giro, oltre che nel cuore, le sue strade e la sua storia, è una realtà che ai romani, e non solo, piace e inorgoglisce.
 
Agli accessori ci aveva già pensato il marchio Y Not  fermando il tempo su borse e tracolline: il Colosseo si fa tote bag, il lungotevere una pochette e Piazza di Spagna un beauty case da portare in viaggio per non sentire la mancanza. Hand bag romantiche come Roma quando è sera, che ritraggono gli scorci più belli e antichi, veri e propri acquerelli da indossare.
 
 


La capitale si fa preziosa con le creazioni di Co.ro Jewels, brand che si ispira all’architettura e alla bellezza delle forme. Lo Stadio Olimpico diventa un paio d’orecchini eleganti, il Gasometro un bracciale cuff, il Colosseo quadrato e i portici romani si trasformano in anelli d’oro e d’argento raffinati e scenografici. Una geometrica armonia nata dall’amore delle due designer per le proporzioni e la loro città.
 
Andrea 925 è seguitissimo da tutti i romani amanti dell’argento. Tra le sue creazioni, rigorosamente handmade, spuntano gli anelli sanpietrino, quello con il Colosseo e con l’incisione “non vedrai nessuna cosa al mondo maggior di Roma” presa in prestito per l’occasione dal Carmen Saeculare di Orazio.
 
Le vetrine di Trast, tra i viottoli di Trastevere, incantano turisti e i nostalgici del genere. Tra le stampe sulle t-shirt non mancano la vespa, l’ape Piaggio, la moka e il totocalcio: una storia italiana fatta simboli e ironia. E se le magliette H501, codice catastale di Roma, vendute sul sito di La droga dà e la droga toglie stanno spopolando nei licei dei quartieri romani, Elvis Lives, famoso negozio indie trasteverino, con ironia e semplicità è riuscito a conquistare anche qualche celebrità. Tra i clienti fissi i The Giornalisti ed Alessandro Cattelan, tutti a spasso con le t-shirt con scritto “Avoja” “Daje” e “Made in Rome”, segni inconfondibili di una romanità doc.
 
 
Martedì 13 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 19:46

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-02-14 15:50:43
Ma questa nuova Giunta non aveva condannato la Città di Roma a morte certa???
1
  • 328
QUICKMAP