Stufe dei soliti e-commerce? Ecco i nuovi brand per lo shopping online low-cost (come Asos e Zara)

di Laura Bolasco
Tanto lavoro, poco tempo libero e lo spazio per lo shopping si riduce ad un click. Se già avete svaligiato Asos e Topshop e di Zara e H&M avete praticamente già acquistato tutto, ecco nuovi bollenti siti e-commerce di moda in cui navigare senza sosta a caccia del nuovo trend fino all’ultimo carrello svuotato.
 
NastyGal.com
Il sito di Sophia Amoruso (divenuto soggetto di una serie di Netflix) nasce come rivenditore di capi vintage sul web ed è già meta cult delle shopping addicted compulsive. Se conoscete anche solo un po’ la fondatrice della baracca saprete che l’eleganza non è alla base di questo tempio della moda online, ma l’assortimento dei capi è davvero sorprendente. Ora immaginate un abito: Nasty Gal ce l’ha.
 
 

MissGuided.eu
Vestirsi come le fashion blogger senza spendere una fortuna dovrebbe essere il mantra di questo sito inglese che fa dello street style la sua unica vera fonte d’ispirazione. Pagine intere di vestiti per ogni stile e gusto, dal wrap dress più bohémien che possiate immaginare al tubino in vinile che cercate da una vita.
 
Monki.com

Con una forte politica ambientale volta al reciclo e all’uso di materiali organici ed ecosostenibili, il fratellino di H&M conta già 384 mila follower su instagram. Lo stile è ricercato, casual e molto moderno, adatto a chi ama la moda ma dal punto di vista urbano, con un animo sobrio e un’attenzione particolare ai tessuti.
 
Modcloth.com
Sito americano dalle adorabili stampe e dal mood femminile e d’ispirazione vintage. Tra gli abiti a ruota, le salopette e le francesine che difficilmente troverete da altre parti, questo e-commerce riserva per ogni settore un reparto particolare alle plus size (ovvero le taglie cruvy), compresa la sezione “cerimonie”: che state aspettando?
 
Boohoo.com
Colorato, vario ma soprattutto super cheap. Bohooo ha un sezione saldi illimitata in cui top scollati e abiti folk sembrano implorare di essere adottati. Come se non bastasse, la spedizione in Italia spendendo 50 euro è gratuita e le promozioni di alcuni articoli sono all’ordine del giorno.
 
PrettyLittleThing.com
Capi trendy, low cost e made in London. Da Pretty Little Thing le felpe, le t-shirt e gli abiti fascianti sono ispirati al look delle celebrity: se siete alla ricerca del top indossato da Kim Kardashian la scorsa settimana a New York questo è il posto che stavate aspettando.
 
Lulus.com

Questo sito inglese è il giusto compromesso per uno shopping low cost ma soddisfacente. Con un’offerta che varia da brand internazionali come Free People a designer emergenti che vale la pena tener d’occhio, Lulu’s propone abiti eleganti a meno di 50 euro ed accessori da abbinare a prezzi ragionevolissimi.
 
Weekday.com
Tagli contemporanei e design minimale. Gli abiti dritti e dalla silhouette lineare sono solo un esempio di ciò che troverete su shop.weekday.com. Pochi colori ma quelli giusti, pochi modelli ma di quelli ben fatti: semplicità e sobrietà sono le caratteristiche di questo brand, le stesse di suo fratello “maggiore”, il colosso H&M.
Mercoledì 27 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 09:58

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 132
QUICKMAP