Dimmi chi ti veste e ti dirò chi sei: da Kate a Charlotte Casiraghi ecco i designer più amati dai reali

di Laura Bolasco
Sono simbolo del proprio regno, appaiono sulle prime pagine dei giornali di mezzo mondo, presenziano ai più importanti eventi sociali, sportivi e culturali del loro paese e lo fanno ogni volta in maniera assolutamente impeccabile. Tutti i reali, le ereditiere, i principi, i duchi e le contesse attualmente regnanti, oltre al sangue blu sembrano avere in comune una cosa: possiedono tutti un’innata eleganza senza tempo. Ma dietro le famose scarpe nude di Kate e gli adorabili tailleur pastello di sua Maestà ci sono brand e designer che ogni giorno ricevono il privilegio di essere indossati da questi testimonial di eccezione e a cui, in parte, va riconosciuto un fondamentale contributo a cotanta classe ed distinzione.

Dal 2002 è Angela Kelly, assistente personale di sua Maestà, a firmare la maggior parte dei completi della Regina Elisabetta II, compresi l’abito e lo spolverino giallo canarino indossati al royal wedding di William e Kate nel 2011. Prima di lei, Norman Hartnell e Hardy Amies si presero cura del suo stile, il primo creando nel 1947 l’abito da sposa ispirato alla Primavera dei Botticelli e quello per l’incoronazione del 2 giugno 1953 e il secondo occupandosi del suo guardaroba quotidiano.

Il look di Kate Middleton ha da sempre suscitato grande attenzione mediatica, tanto da divenire soggetto di dettagliate analisi stilistiche: Whatkatewore.com è solo uno dei tanti siti nati per riproporre i particolari di tutti gli outfit della duchessa nelle sue apparizioni pubbliche. Kate non ha mai fatto mistero della sua predilezione per il visionario stile di Alexander McQueen, scegliendo Sarah Burton non solo per il suo vestito da matrimonio, ma anche per la maggior parte degli abiti indossati durante le cerimonie più eleganti. Indimenticabili i tailleur pastello, l’abito di velluto nero per una serata di gala nel 2011, il completo crema attraversato da rouches del battesimo di George e quello cipria di seta per il matrimonio di Pippa. Tra gli altri designer scelti da Kate figurano anche Jenny Packham, Temperley London, Erdem e Beulah London: tutti rigorosamente inglesi e dal mood classico e romantico.

Letizia Ortiz Rocasolano di Spagna, è diventata famosa oltre che per il suo passato da giornalista, per il suo modo di vestire sobrio ed elegante. Prima di divenire principessa delle Asturie era facile che il mezzobusto più famoso di Spagna indossasse capi di Mango e Zara, mandandoli in sold out in un tempo brevissimo. Oggi sono Hugo Boss e Carolina Herrera, stilista venezuelana, a vestire la regina consorte di tubini e tailleur che esaltano senza fatica la sua figura magra ed aggraziata.

Definita una delle regine più belle di questo secolo, Rania Al Abdullah si è sempre contraddistinta per la sua raffinatezza ed il suo stile glamour e all’avanguardia. Valentino, Balmain e McQueen sono tra i designer preferiti della regina di Giordania, ma è ancora nei nostri pensieri la gonna Givenchy color glicine di pizzo indossata con una camicia bianca al matrimonio reale di Letizia e Felipe: un outfit memorabile, originale e ancora molto attuale.

Mathilde regina dei Belgi condivide con Maxima, regina del Regno dei Paesi Bassi, la passione per Natan, designer belga dai tessuti pregiati e le linee classiche, e mentre Vittoria di Svezia non rinuncia mai ai suoi Dolce e Gabbana, la Principessa Mary di Danimarca, destinata a divenire la prima regina australiana della storia, non è difficile che indossi più volte lo stesso abito stampato dello stilista danese Ole Yde.

Nel Principato di Monaco la moda è stata sempre molto seguita e amata dai monarchi. Charlotte Casiraghi, fisico da modella e un passato da testimonial Gucci, indossa Chanel agli eventi più eleganti e jeans e t-shirt nella vita di tutti i giorni. Presenza fissa ai front row nella settimana della moda, è esempio di stile e femminilità in tutto il mondo, ma per il fascino indiscusso non c’è nulla da fare: si eredita dalle madri e dalle nonne proprio come un titolo nobiliare.
 
Mercoledì 9 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 12-08-2017 08:38

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-08-09 22:52:11
il fascino,l'eleganza non si comprano con i soldi,le aristocratiche si sentono maestre di moda quando sono seguite passo passo da diversi stilisti,tutta fuffa sarebbe ora di ammetterlo
1
  • 56
QUICKMAP