Tendenze fuori moda, ecco le 5 cose da non indossare più

MILANO - Di shopping ne esistono due tipi: quello a lungo raggio, dispendioso, sofferto e diretto a veri e propri investimenti e quello stagionale, più istintivo, leggero, guidato dai trend del momento e in alcuni casi dettato da una smania tutta femminile di raddrizzare una brutta giornata.
Molti dei capi appartenenti alla seconda categoria risultano incapaci di arrivare persino alla fine della stagione, ma con ostinazione li teniamo lì ad occupare un’intera anta del guardaroba in attesa di un revival che probabilmente non arriverà mai.
 
La soluzione? Accettare la propria lunaticità e liberarsi dai capi ormai fuori moda. Garantirete così al vostro armadio il giusto ricambio e nuovo spazio destinato a colmare nuove e impellenti voglie di shopping.
 
Iniziamo subito. L’abbiamo vista sulle passerelle nel 2012, sfoggiata nel 2014 e trascinata per le strade fino a quest’autunno in cui era tornata di gran voga nelle tonalità metalizzate. Rassegniamoci: il 2017 è l’anno in cui diremo addio alla maxi gonna in plissè.
 
 

 
Rimanendo in tema gonne, nel 2013 Dior ci fece sognare con il famoso modello dalla linea ampissima con fiocco in vita, di cui la versione midi in poco tempo divenne la mise preferita di tutte le invitate ai matrimoni delle amiche. Le tulip skirt sono coloratissime, divertenti, di grande impatto visivo e, da oggi, totalmente fuori moda.
 
Le abbiamo indossate così tanto che già sembra scomodo il solo pensare di farne a meno. Le scarpe con il plateau sono state protagoniste degli ultimi 5 anni e hanno accompagnato le nostre serate danzanti rendendole indimenticabili, ma soprattutto possibili. E’ il momento di fare spazio nella scarpiera alle più delicate pointy dal tacco a stiletto, ma con una consolazione: nella moda tutto è destinato a tornare, anche le platform pumps.
 
Della dipartita dei jeans skinny ne parla ormai dall’inizio dell’inverno, ma forse è il caso di ribadire il concetto per le più recidive. Ammesse le lunghezze ankle, i look distressed e la vita bassa; il denim quest’anno è comodo, scivolato, morbido e libero da attillate costrizioni. 
 
L’incubo del dover individuare le chiavi di casa nella confusione della shopper tote è terminato. Il 2017 è l’anno delle borse strutturate e delle tracolle multifunzionali dove lo spazio è ben organizzato in pratici scomparti. Meno tempo per la ricerca del rossetto, più tempo per noi.
Giovedì 2 Febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: 15:53

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 298
QUICKMAP