Bianchi anni '50 o Ray-Ban anni '80: gli occhiali da sole più trendy dell'estate vengono dal passato

di Laura Bolasco
 
A volte non è necessaria la macchina del tempo, a riportarci indietro e rivivere epoche del passato ci pensa la moda. L’estate i protagonisti sono sempre loro: gli occhiali da sole. Indispensabili per godere al meglio della bella stagione, proteggono sì dai raggi solari ma aiutano anche a nascondere una notte felice, un viso un po’ stanco o la semplice voglia di una giornata no-make up. Sono un accessorio capace di trasformare, rinnovare e mai annoiare, catapultandoci di colpo negli anni '60 e il giorno seguente negli '80, in modalità sempre nuove e originali.
 
 


Dagli intramontabili “Aviator”, sinonimo di un’intera generazione di nati negli anni '70, fino ai sempreverdi “Wayfarer”, mito nato negli anni '50, in casa Ray-ban non si sbaglia un colpo. Dopo una stagione di successo con i millennials “Round”, è tornato in edizione limitata con il programma Ray-Ban Reloaded il modello “Wings”, un classico degli anni '80 che molti ricorderanno con affetto, rispolverato in grande stile e in 3 nuovi colori, disponibili sul sito ufficiale e in alcuni store fino al 9 luglio.

Con Acne Studios si va a spasso per gli anni '50: ai sunnies Mustang, dalla forma ovale che il 2017 vuole in rigoroso total white, manca solo un foulard annodato sotto al mento e un abito a pois. Budget ridotto? Urban Outfitters li propone dello stesso modello a soli 18$. Il consiglio: non abbinateli, saranno il colpo d’occhio che mancava alla vostra mise.

Gucci riveste di glitter anche la sua linea eyewear. Perle, strass e cristalli luminosi sulle montature acetate; le lenti sono sfumate, oversize, in una parola, assolutamente '70s. Asos li presenta in versione low cost, rosa, luccicanti e ovviamente, maxi.

Se Holly Golightly andasse oggi a fare colazione tra le vetrine di New York sceglierebbe certamente un paio di Céline. La forma a gatto, la montatura tartarugata, il fascino da diva senza tempo, lo stesso di Audrey Hepburn nel 1961.

Colore, festival e musica sono spesso sinonimo di estate. John Lennon, Ozzy Osbourne e più tardi i fratelli Gallagher hanno reso famosi i mitici “Teashades”, gli occhiali tondi e supercolorati in gran voga dagli anni 60 in poi. Ray-Ban li ripropone con il modello Ja-jo in due misure divertenti e imperdibili: micro, come i grandi del rock, e maxi, per le Janis Joplin di oggi... e di domani.
Venerdì 7 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 08-07-2017 13:13

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-07-07 15:04:06
sono 15 anni che guardiamo le cose del passato, non c'è un campo del gusto, della cultura, dell' arte in generale, che non si sia ritrovato terra bruciata, da qui, l ' unica possibilità di recuperare forme e suoni appartenenti ad un mondo non ancora cancellato. Nessuno si rende conto che abbiamo toccato un apice ed ora stiamo riscendendo in picchiata, se fosse un grafico del livello di civiltà e non si considerasse l' avanzamento tecnico come un valore di per sè (che non è in realtà, poichè è un mezzo e non un fine) sarebbe un lento andamento verso l' alto e poi un picco a scalino verso il basso.
1
  • 12
QUICKMAP