All'asta i tesori di Krizia tra Warhol e Basquiat

Mariuccia Mandelli in arte Krizia (foto Cavassi/Agf )
Vasi di Tiffany, vetri Gallè, Lalique, Daum; mobili e oggetti di design firmati Fornasetti, Le Corbousier, Tura; dipinti di Paul Jouve, Scanavino, Pasotti, Todini e i piatti in ceramica dipinti da Warhol e Basquiat: erano gli arredi delle case di Mariuccia Mandelli, da tutti nota come Krizia, e andranno all'asta il prossimo 26 ottobre a Palazzo Crivelli, sede della Casa d'Aste II Ponte di Milano. Verranno proposti all'incanto 399 lotti, suddivisi in due sessioni, provenienti dalle dimore della stilista. Tra gli oggetti raccolti nel corso degli anni, le collezioni di rane, camaleonti, tartarughe, serpenti che popolavano tavolini, scrittoi e mensole, oltre ovviamente alla mitica pantera, collezionata in materiali e supporti diversi, in un quadro, in una statua, in una ceramica. I pezzi dai nomi più altisonanti - il piatto con «Mariuccià scritto da Basquiat e quello con la scritta 'Tigar' vergata da Warhol - hanno rispettivamente una stima di 3.000 - 3.500 euro e 6.000- 7.000 euro.
Luned├Č 16 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 15:10

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP