Tiro a volo, il gaetano Gianluca Muoio
è d'oro al Mondiale disputato a Lonato

Gianluca Muoio in azione
GAETA - Nel 2010 sulle pedane romane del Valle Aniene realizz˛ un9incredibile doppietta centrando il titolo mondiale sia nell’individuale con il punteggio record di 197/200 che nella prova a squadre.



Oggi, quattro anni dopo, il tiravolista gaetano Gianluca Muoio ha concesso il bis a Concaverde di Lonato nel Bresciano, vincendo il titolo iridato nel singolo nella specialità della Fossa Universale.



Vittoria, quella odierna, che ha il sapore dell’impresa per il 33enne poliziotto pontino, che ha beffato al piattello di spareggio (shoot-off) per 24-23 il bolognese Gianfranco Cristoni.



Finale palpitante e ricca di equilibrio che ha lasciato con il fiato sospeso dopo che la coppia azzurra aveva chiuso in perfetta parità dopo le otto serie di tiro con 195/200. Poi il colpo decisivo sparato da Muoio, indiscusso fuoriclasse della disciplina che si allena con il Tav Formia, club con cui di recente ha centrato il bronzo nel campionato italiano di società.



Sfortunata, invece, la sua prestazione nella competizione a squadre: insieme al fiorentino Renzo Baldinotti e al reggino Nicola Carbone ha concluso ai piedi del podio con il punteggio di 559, fallendo il terzo posto per un solo piattello a vantaggio del trio portoghese.



Si ├Ę chiusa una stagione d’oro per l’atleta di Gaeta che al Mondiale 2013 di Maribor in Slovenia conquist├▓ l'ambita Coppa del Mondo e la medaglia d’oro nella prova a squadre.
Domenica 24 Agosto 2014 - Ultimo aggiornamento: 22:28

© RIPRODUZIONE RISERVATA

QUICKMAP