Priverno. Parte la raccolta dei rifiuti "porta a porta". Delogu: «Una rivoluzione gentile».

Alcuni rifiuti sversati dai cassonetti incendiati a Priverno qualche mese fa.
di Sandro Paglia
Finalmente anche la città di Priverno si è adeguata ai tempi in fatto dei rifiuti urbani. Questa volta l'amministrazione comunale ha dato un taglio netto al passato con l'abbandono dei cassonetti per far fronte alla raccolta dei rifiuti con il "porta a porta" che è stato definito dal vice sindaco e assessore all'ambiente, Angelo Delogu   «una rivoluzione gentile».

Il servizio   partirà entro pochissimi giorni grazie al fatto che è stata ormai chiusa del tutto la procedura di appalto con la "Cooperativa 29 giugno" di Roma. «Il nuovo servizio - dice Delogu - si baserà sulla raccolta integrale dei rifiuti porta a porta su tutto il territorio comunale». Tra l'altro, c'è da riferire anche che il conferimento dell'appalto alla "Cooperativa 29 giugno" prevede e un nuovo e più efficiente servizio di spazzatura stradale, con il conferimento dei rifiuti solidi urbani presso le discariche autorizzate dalla Regione. 
Mercoled├Č 7 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 17:07

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP