Imprenditore di Cori aggredito e in fin di vita, fermato un cittadino indiano

Un cittadino indiano di 36 anni è stato fermato dai Carabinieri con l'accusa di tentato omicidio e furto aggravato in merito all'aggressione all'imprenditore di Cori avvenuta nel pomeriggio del 31 dicembre. L'episodio viene ricondotto a un pregresso rapporto di lavoro che l'uomo fermato aveva avuto con Armando Martufi, 55 anni,  ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale “Santa Maria Goretti” di Latina e titolare del centro ippico di Fontana del Prato. 

Secondo la ricostruzione dei militari del Reparto territoriale di Aprilia l'immigrato, nel pomeriggio del 31 dicembre, al termine di una lite   ha colpito la vittima alla testa con una forca in ferro, sottraendogli successivamente una collana e dandosi poi alla fuga attraverso le campagne circostanti.

Inizialmente, invece, si pensava che Martufi fosse vittima del calcio sferrato da un cavallo. La Procura della Repubblica di Latina, concordando con le risultanze emerse e condividendo la sussistenza del pericolo di fuga dell’ indagato,  ha emesso il provvedimento di fermo.   
Marted├Č 2 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 14:48

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 1
QUICKMAP