Emergenza idrica, acqua razionata nel sud pontino: rubinetti a secco dalle 16 fino alla mattina dopo alle 7

La sorgente Capodacqua a Formia è ormai a secco
Emergenza idrica, peggiora la situazione nel sud pontino.  «Nella giornata di ieri è stato registrato un ulteriore abbassamento delle già provate falde della centrale Capodacqua - si legge in una nota di Acqualatina, la spa che gestisce il servizio idrico - Nel corso della mattinata, i nostri tecnici hanno eseguito ulteriori test atti a valutare la funzionalità delle elettropompe e, dunque, il rendimento della centrale. A causa dell’ulteriore abbassamento dei livelli della falda è necessario apportare nuove modifiche negli orari, al fine di continuare a garantire il recupero dei serbatoi e mitigare i disagi, per quanto possibile». 

Per questo «a partire da oggi, è necessario anticipare nuovamente le manovre alle ore 16:00 con riapertura alle 07:00 del giorno successivo».

Al momento è arrivato il provvedimento che riguarda sei Comuni.
- Gaeta (per le zone Via Atratina, Via Europa e traverse collegate, Serapo, Corso Italia, Via Roma e traverse collegate).
- Spigno Saturnia (Loc Spigno Nuovo, Zona rurale limitrofa, Campo di Vivo).
- Castelforte (tutto il centro abitato).
- Minturno (per le zone di Marina di Minturno, Minturno Paese, Frazione di Tufo, Fontana Perelli, Pantano Arenile).
- Formia (nelle zone Via Rotabile nel tratto tra via Peschiera e via De Gasperi, Via Antica, Via Peschiera, Via Funno, Via Castagna, Ponzanello,  Mamurrano, Località Gianola, Località Santo Janni, Villaggio del Sole)
- Santi Cosma e Damiano (tutto il centro abitato)

Inoltre vista la situazione critica la spa non esclude che «nonostante le manovre tecniche, i serbatoi sono soggetti comunque a un repentino svuotamento, per cui si potrebbero verificate interruzioni idriche anche fuori l’orario delle manovre, soprattutto nelle zone più alte del territorio comunale». Pertanto, Acqualatina «invita gli utenti a utilizzare la risorsa idrica per il solo scopo alimentare, domestico e per l’igiene personale».

Al momento sono "salve" solo due zone di Formia dove lo stop scatta alle 20 e dura fino alle sette della mattina successiva.
Si tratta delle zone di:
- Formia Ovest (Via Canzatora a Via del macello, Via Vitruvio, Via Rubino, Via E. Filiberto, Via Abate, Tosti, Via Lavanga, Via Paone, Via Cicerone, Via Vindicio)
- Formia Est (Via Matteotti alla Chiesa/oratorio Don Bosco, Località S. Giulio, S. Pietro, Via Palazzo, Via Condotto, Via Appia – Lato Napoli)
 
Venerdì 11 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 13:28

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP