A Sabaudia il paradiso dei surfisti a caccia di onde, ecco le immagini spettacolari

di Ebe Pierini
Chi l'ha detto che per praticare surf o inseguire l'onda perfetta occorre per forza andare all'estero? Spesso la soluzione così come la meta possono essere molto vicine. Magari solo a pochi chilometri da casa. Ed è per questo che Sabaudia è diventata, oltre che rinomatissima località balneare e rifugio preferito di vip, anche il paradiso dei surfisti. Una nuova risorsa per la città che potrebbe essere sfruttata e che potrebbe anche rappresentare motivo di destagionalizzazione del turismo. La fine dell'estate e il cambiamento delle condizioni metereologiche non sempre vengono per nuocere. Così almeno pare che la pensino i numerosi surfisti che stamattina presto si sono riversati sulla spiaggia di Sabaudia. Alcuni di loro erano già lì prima delle sette. Punto di ritrovo lo specchio d'acqua vicino a Torre Paola. Lì dove le correnti sono ottimali e l'acqua si increspa paurosamente.

Sabaudia, il paradiso dei surfisti

Armati di muta e tavola hanno sfidato la pioggia. Complice il forte vento il mare si è ingrossato e ciò ha consentito agli appassionati di questo sport di cavalcare le onde altissime e di farsi trasportare dalla loro forza e dalla loro energia oppure di scivolare tra la spuma gonfia e soffice. Un vero e proprio spettacolo che ha spinto Giulio Verdecchia, un cittadino di Sabaudia che si trovava in spiaggia, ad immortalare quelle meravigliose evoluzioni. Ragazzi a cavallo delle onde a caccia di quel senso di libertà che ritrovi solo nel vento e nell'odore del mare. 
Domenica 10 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 17:19

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP