Migranti, la linea dura di Berlino complica i piani dell'Italia

di Valentina Errante
Oltre duemila migranti in più ogni anno, ma, soprattutto, nessuna prospettiva per la redistribuzione in Europa dei richiedenti asilo che sbarcano sulle nostre coste. Ossia le trattative per modificare il Trattato di Dublino, che prevede l’accoglienza dei profughi nel Paese di primo approdo, difficilmente saranno favorevoli all’Italia. È questa la vera partita dei grandi numeri. I segnali c’erano tutti: già durante le manovre per la difficile formazione del governo tedesco, era sembrato chiaro che sarebbe...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 9 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 10-02-2018 16:10

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 30 commenti presenti
2018-02-09 08:12:59
La vogliamo capire o no, che la UE sta scaricando tutto sull'Italia? I confini dell'Italia, con detti Paesi sono presidiati da decine di migliaia di poliziotti e soldati di Austria e Francia. Assurdo ma vero, Loro vogliono che ce li teniamo Noi. Oramai è tutta l'Africa che vuole venire in Europa. In Italia ne abbiamo oltre 7.000.000. Usciamo dall'Europa e salviamo I'Italia. Non c'è altra alternativa. Subito, altrimenti è la fine! Stiamo vivendo un dramma epocale.
2018-02-09 10:58:53
Bisogna impedire alle navi soccorso di attraccare in italia anche in contrasto con il trattato di dublino Gli italiani non ne possono più di queste invasioni . Diamo più aiuti e certezze agli italiani e vedrete che anche le nascite crescerannio. Tutti urlano basta ma nessuno lo farà seriamente
2018-02-09 11:55:03
Difendersi è possibile, al di là di quello che dicono i sussiegosi, insulsi chiacchieroni : " è un fatto epocale, amche noi siamo stati emigranti ( emigranti che entravano a casa d'altri con tanto di permesso e non buttando giù la porta e facendo irruzione. ndr ) è una cosa che durerà per interi decenni ( e via sproloquiando ndr ) ". Che si possa fare lo dimostrano i paesi dell'est, l'Austria, la Germania etc.etc. Una volta si respingevano le invasioni anche quando gli invasori venivano in armi ( Poitier, Lepanto, Vienna ) adesso da rammolliti, da perfetti idioti gli invasori li andiamo a prendere sulle coste africane, li portiamo a casa nostra, facciamo loro ponti d'oro e gli regaliamo il nostro territorio. E si perchè non ci debbono essere più frontiere, ognuno può andare dove gli pare, non ci sono etnie diverse, non ci sono religioni diverse. Siamo tutti uguali. Il trionfo dell'imbecillità.
2018-02-09 09:05:45
Tutti prendono provvedimenti contro l'immigrazione di massa noi solo siamo rimasti con questi innetti di politici al governo a finanziare con altre risorse tolti al welfare della povera gente e pensionati alla fama per spostarli su chi non ha nessun titolo per averli e arricchire org fatte solo di opportunisti che si stanno arricchendo essendo anche nei loro titolari amici di potenti politici, date una occhiata al sud, ricordatevelo il 4 marzo.
2018-02-09 13:40:45
Da noi sbarcano immigrati per la maggior parte senza diritto d'asilo,quindi nessuno se li piglia,inoltre ci costano ogni anno svariati miliardi e anno dopo anno sempre di più,poi magari non hanno di che campare e finiscono a vivere di espedienti,lavoro nero o criminalità,quindi la soluzione è bloccare gli sbarchi,tutte le altre soluzioni sono illusorie e ideologiche,per non parlare di quelle offerte dalla sinistra fino ad oggi che hanno provocato un disastro e già ne stiamo pagando le conseguenze.
30
  • 40
QUICKMAP