Ostia, Cassazione conferma carcere e «metodo mafioso» per Roberto Spada

Resta in cella Roberto Spada, nel carcere di massima sicurezza di Tolmezzo (Udine), con l'accusa di lesioni e violenza privata aggravate dal metodo mafioso per l'aggressione - avvenuta a Ostia lo scorso sette novembre - al giornalista Daniele Piervicenzi e al filmaker Edoardo Anselmi della trasmissione Rai 'Nemò che lo stavano intervistando sui rapporti con Casapound.
 


Lo ha deciso la Cassazione che ha respinto il ricorso della difesa confermando la pericolosità di Spada e l'aggravante di aver agito con metodo mafioso.
 
 
Giovedì 8 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 10-02-2018 18:11

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 21 commenti presenti
2018-02-13 10:47:49
sei tu che dici sta dentro per altro senza specificarne accusa,,non girare frittata
2018-02-09 12:20:12
Sai come sara'dispiaciuta la raggi e i vari grillini, a proposit questofamoso bar , la paga la Tari ? Indagate ..
2018-02-09 09:20:55
Ammesso e non concesso che questo è sicuramente una persona pericolosa,ma non vi sembra che si usi due pesi e due misure nella giustizia?
2018-02-09 17:20:30
assolutamente daccordo, in tuscia un tale sta sotto processo per tre aggrssioni, un capobranco, menava i sette, otto persone contro uno,,,,MANCO UN MINUTO DI GALERAAAAAAAA
2018-02-09 17:27:40
giudicate voi, sette contro uno, quattro contro uno,,procedimento penale tribunale di viterbo n.3933/2013 al capobranco,,ANCORA IN CORSO,,,ad oggi visto solo messa alla prova, manco un minuto di galera e gli ha spaccato le ossa ai malcapitati
21
  • 148
QUICKMAP