Venezia, scrive "scuola" con la "q": maestra licenziata

Sono stati alcuni gravi errori ortografici fatti da una maestra, come scrivere "scuola" con la "q" o sbagliare le doppie, a spingere i genitori di una scuola elementare di Santa Maria di Sala (Venezia) a non mandare i figli a lezione per protesta. "Rischiano di restare ignoranti", temono le famiglie.

Il licenziamento della donna, a seguito delle numerose segnalazioni alla preside, è stato confermato dal tribunale, che ha respinto la richiesta di trasferimento della docente.

La maestra, che tra il 2015 ed il 2016 aveva insegnato ad un totale di 39 alunni, ha fatto ricorso al tribunale del lavoro, con la speranza di poter essere integrata, ma senza successo: è stata infatti rimossa dall'incarico per "asserita incapacità didattica" e licenziata dal Ministero dell'Istruzione.
Giovedì 1 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 02-02-2018 23:17

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 40 commenti presenti
2018-02-01 14:47:29
Mi domando come è stato possibile che una persona senza averne le capacità sia diventata insegnante grazie ai sindacati che hanno scelto solo le graduatorie per di chi si iscriveva,una cosa positiva di Renzi fare i concorsi dopo decenni e decenni di favoritismi sindacali,GUARDIAMO A CHI ABBIAMO COME MINISTRO DI TALE ESERCIZIO....
2018-02-01 13:48:57
io licenziavo la commissione d'esame che l'ha fatta idonea per l'insegnamento
2018-02-01 11:06:56
Ce ne sono a vagonate così. E che hanno superato l'esame di ammissione... E' il nuovo italiano. Quello della accademia dei "fedeli"...
2018-02-01 17:44:20
Invece di squsarsi (!) ci ha fatto pure il ricorso!
2018-02-01 11:39:04
Mi domando come abbiano fatto ad assumerla. Certi errori uno se li porta dietro da sempre, quindi mi sembra logico pensare che anche in sede di concorso abbia evidenziato gravi carenze...
40
  • 2 mila
QUICKMAP