Gloria Satta
BLOG SUPERSTAR di Gloria Satta

Le quattro candidature all'Oscar
rendono giustizia a Guadagnino

Bravissimo Luca Guadagnino, che ha fatto rientrare l’Italia all’Oscar dalla porta principale. Regista coltissimo, sofisticato e cinefilo,  con il  film “Chiamami col tuo nome” ha vinto tutti i premi possibili, una cinquantina, e alla fine è arrivato a toccare il cuore dei giurati dell’Academy. Da noi non è notissimo al grande pubblico, ma negli Stati Uniti e in Francia lo adorano e lo considerano una delle punte di diamante del cinema d’autore internazionale.
La sua vicenda è esemplare. Nessuno, meglio di lui, incarna il detto “nemo propheta in patria”. I suoi film, in Italia, hanno diviso la critica. “Io sono l’amore”, acclamato in tutto il mondo, da noi è stato stroncato. “A Bigger Splash”, travolgente noir dall’energia pop, non ha convinto i critici fino in fondo. Ma adesso che “Chiamami col tuo nome” è entrato in finale all’Oscar nella categoria principale (e non in quella del miglior film straniero), tutti si precipitano a saltare sul carro del vincitore. Bravo, bene, bis, sei la bandiera del cinema italiano.
Sarebbe bastata un po’ più di attenzione e oggettività da parte della critica, in tempi non sospetti, per capire che Guadagnino era un fuoriclasse e aveva tutti i numeri per rappresentare al meglio il nostro cinema a livello internazionale. Per fortuna le 4 nomination all’Oscar gli rendono giustizia. Giovedì 25 Gennaio 2018, 10:56
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2018-02-17 16:10:19
Gia. nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!! Ti capisco, ma non riesco ad accettarlo.
2018-02-17 07:59:17
nel ringraziare la redazione x la sensibilità di pubblicare una critica forse al di sopra delle righe,o eccessiva, lascio il blog (x quello che può valere) augurandogli uno sviluppo più aderente ai successi precedenti,e ringraziando tutti x ciò che è stato. grazie soprattutto a te ,cara gloria, anche se poi penso ad un blog forse divenuto ingestibile x la libertà delle idee anche fuori tema,dimensione compresa in cui era arrivato. RISPOSTA: Caro Gia, mi dispiace molto che lei lasci il blog, ma rispetto la sua volontà come ho sempre rispettato le idee di chi scrive. Spero ci ripensi, intanto un abbraccio. GS
2018-02-18 09:59:21
RISPOSTA ASTRALE: Diletto Cugino,, se ve ne andate tutti cosa faccio, vox clamantis in deserto astrorum? Non credo che alcuno tema le libere idee circolanti in questo blog, è solo questione di pecunia quae nunquam olet. È destino di voi terrestri mediadipendenti che cerchiate la vera libertà nei media di vostro gradimento. Perché la vostra libertà è seriamente minacciata ormai dalla libertà degli altri. Viva Pandora, dove nessuno media nessuno. Io andrò dove mi porta l'Ikran! Appenforati abbracci *** (; - BdV/Anchise
2018-02-15 14:20:37
Gia. ma allora non hai letto bene! La finta Gloria ha scritto "non vi ho salutati per il semplice fatto che continuo a tenere il blog! ". Dove lo tenga non si sa! In tasca? Per più di 15 giorni? E poi questo giornale continua a rompere: non riesci a leggere per un minuto di seguito un articolo che ti compare la pubblicità quasi a tutto schermo. Boh, sono sempre più sconcertata! Anche se mi dispiacerebbe tanto, ad essere sincera se il blog chiudesse, ma andare avanti così è proprio uno stento. Un affettuoso saluto a te ed a tutti. Ps: un saluto al solito Desario (fategli leggere questo post per favore) che sicuramente ci confermerebbe ancora che il blog è perfettamente funzionante. Vero? :-) :-)
2018-02-15 10:14:01
o povero giornale che fu! articoletti sfocati solo x far comprare quello stampato.depauperamento delle notizie da smerciare sull'on line, a differenza di altri giornali del web,blog bloccati. pubblicità a iosa e senza nulla in cambio.campagna quotidiana contro i 5*. da tempo defunto 'sto foglio un dì storico. una prece!
QUICKMAP