Pd, a rischio anche l'alleanza con Lorenzin

Perplessità giuridiche e tensioni politiche mettono sotto pressione l'intesa del Pd con i centristi riuniti nella neonata lista Civica popolare. Oggi giornata di telefonate infuocate tra il Nazareno e i diversi esponenti della formazione guidata da Beatrice Lorenzin con Dellai, Olivero, Casini. La nota dolente, a quanto apprende l'agenzia Adnkronos, riguardarebbe il rischio di contestazioni del simbolo, che richiama la Margherita, rispetto al quale i garanti del vecchio partito facente capo a Francesco Rutelli hanno annunciato di essere pronti alle carte bollate.

Secondo quanto si apprende in ambienti parlamentari, mentre Dellai - titolare del simbolo nella versione trentina, presente ormai da dieci anni - cerca di risolvere la questione sul piano giuridico, nella vecchia Ap facente capo a Lorenzin non ci si capacita dei tentennamenti dem. In sostanza, non si esclude che il nuovo soggetto possa addirittura venir meno. E che i centristi possano, davvero, correre da soli. Lasciando da solo, però, anche il Pd, che già è in seria difficoltà sul versante di Emma Bonino e della lista +Europa. Sullo sfondo, c'è chi evoca l'ombra dell'ex sindaco di Roma, nelle vesti di ispiratore nascosto delle obiezioni e dei dubbi del Pd rispetto all'operazione Civica popolare.
Mercoledì 3 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 04-01-2018 12:41

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2018-01-04 19:06:33
I soliti "Lillipuziani" mine vaganti nel panorama politico che mettono a repentaglio con la loro insignificanza la governabilità di cui avrebbe bisogno il Paese per ripartire.
2018-01-04 08:19:05
speriamo che partiti del genere non li voti nessuno, altrimenti più partiti per una maggioranza equivale ad una maggiore instabilità di governo. Con lo sbarramento vanno a casa o restano a casa.
2018-01-04 07:15:38
Stanno cercando tutti di "correre" da soli perchè così dopo le elezioni potranno vendere non le loro idee ma il loro pacchetto di voti mercanteggiando ministeri e poltrone. Lo sanno benissimo che otterranno % miserrime ma per governare potrebbe anche servire quel 0,qualcosa derivato dal voto di amici e parenti
2018-01-04 06:00:17
tentativo goffo di chi vuol imitare il professionista dell'inganno, berlusconi ha preparato la sua "vetrina", ma lui è un professionista, ha cominciato ormai da anni a dare agli elettori un pacchetto di possibilità pur rimanendo il padrone della destra, come sempre, la banda del pd non riesce neppure a copiare le iniziative degli altri, la lorenzin ? come si fa a votare la lorenzin ?
2018-01-03 19:44:53
ma lista civica chi caspiterina è che la vota? i bancari? 4 gatti in fila x2
13
  • 77
QUICKMAP