Incidente in A21, polizia: «Schianto provocato da distrazione del camionista»

«La causa dell'incidente è ascrivibile a una distrazione del conducente del mezzo pesante che ha tamponato l'auto e poi l'autocisterna». Lo ha detto il comandante della Polizia stradale di Brescia, Barbara Barra, parlando dell'incidente nel quale ieri pomeriggio lungo l'autostrada A21, all'altezza di Brescia, sono morte 6 persone. «Tutti i veicoli erano in fase di rallentamento anche perché le cose erano segnalate. Purtroppo il mezzo pesante - ha aggiunto Barra - non è riuscito a interrompere la propria corsa».​
 
 

Intanto è stato identificato il proprietario dell'auto con targa francese sulla quale ieri sono morte cinque persone. Si tratta di un uomo di nazionalità francese e le autorità stanno cercando di stabilire se era alla guida, o comunque a bordo, del veicolo che ha preso fuoco dopo essere stato agganciato e trascinato da un camion contro un'autocisterna carica di benzina che è esplosa. Nell'incidente è morto anche l'autista del camion che ha tamponato la vettura. Nel frattempo proseguono i sopralluoghi nel tratto autostradale interessato dallo scontro, ancora chiuso al traffico con uscita obbligatoria a Manerbio.

«Credo che a breve riusciremo a identificare le cinque vittime che viaggiavano a bordo dell'auto», ha assicurato Barbara Barra, la Comandante della Polizia stradale di Brescia che si trova nel tratto di A21 ancora chiuso al traffico. Il camionista deceduto è stato già identificato: si tratta di un italo-macedone che era residente in Piemonte. «Non abbiamo ricevuto segnalazioni dall'estero - ha aggiunto Barra -, ma grazie ai prelievi effettuati dai biologi messi a disposizione dalla Polizia Scientifica di Milano che ha collaborato con quella di Brescia riusciremo attraverso il Dna a dare un nome alle cinque persone morte carbonizzate in auto».

 
Mercoledì 3 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 04-01-2018 14:12

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2018-01-04 14:22:14
E' ora, a prescindere dalle cause di questo orrendo incidente, che si faccia una legge ( o meglio che si perfezioni, visto che esiste ) sul divieto assoluto di usare il cellulare in auto. Lo Stato quando vuole sa essere severo e determinato come la legge che vieta di fumare in posti pubblici per esempio. Viva voce obbligatorio e divieto assoluto di fare altro ( messaggi, chat, whatsapp, mail ).
2018-01-03 16:30:07
Distrazione? Con un bestione da varie tonnellate lanciato a 120Km/h? Può darsi...tanto basta andare in giro per vedere quante persone alla guida di auto, moto, furgoni ed autobus stanno col telefono appiccicato all'orecchio o ad occhi bassi a messaggiare!
2018-01-03 15:58:31
Vogliamo provare ad indovinare da che cosa fosse distratto? Probabilmente per una telefonata o un whatsapp ha ucciso, oltre che se stesso, cinque innocenti. Possibile che non si faccia ancora nulla per eliminare questi comportamenti, che sicuramente causano centinaia di morti all'anno in Italia?
2018-01-03 16:44:46
La proposta di legge che prevedeva il ritiro della patente a chi telefona alla guida e' stata respinta dal parlamento (minuscolo) che aveva ben piu' importanti questioni da discutere, tipo lo ius sola
2018-01-03 19:50:43
Non dica eresie. Il tempo se si vuole c'è.
14
  • 675
QUICKMAP