Salerno, lanciano petardi da un'auto e centrano il passeggino di un bimbo

di Rossella Liguori
SARNO - Petardi lanciati da un’auto in corsa nel passeggino di un bimbo, tragedia sfiorata a Sarno. È accaduto lo scorso 31 dicembre mentre i genitori del piccolo passeggiavano in una strada del centro. La vicenda è stata resa nota e denunciata solo ieri. È caccia ora ai vandali che si sono resi responsabili di un gesto che avrebbe potuto avere un tragico epilogo. Si cercano le immagini, anche dei sistemi di videosorveglianza privati, che possano fornire elementi utili. Il fatto si è verificato alla vigilia di Capodanno, in via Fabricatore, a pochi passi dalla casa comunale. Il piccolo Marco, 15 mesi, era adagiato nel suo passeggino blu, spinto dalla mamma Simona ed accanto il suo papà, Raimondo. Una passeggiata nel centro storico della città, intorno alle 18, con tante persone in giro per festeggiare l’arrivo del nuovo anno. Per puro caso, uno dei genitori si è chinato per prendere in braccio il bambino, quando da un’auto in corsa sono stati lanciati dei petardi finiti all’interno del passeggino. I botti sono esplosi bruciando prima la copertina in lana e poi parte della struttura. Il gesto istintivo della mamma e del papà, pochi attimi prima che il passeggino prendesse fuoco, ha salvato il piccolo
Mercoledì 3 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:21

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-01-03 10:58:24
Brutti delinquenti criminali, avreste potuto uccidere un bimbo innocente senza alcuno scrupolo, per le bravate da vigliacchi quali siete! ! Certo, non ho avuto dubbi da quale zona provenisse questo vergognoso espisodio , ormai sono storie ripetitive ad ogni fine d'anno e sempre in Campania! Spero che trovino questi soggetti e li mettano in carcere per un bel, po!!
2018-01-03 11:46:33
Ogni tanto la fortuna aiuta....altrimenti povero bambino...
2018-01-03 15:19:29
Vero. Anche a Roma mi è capitato di assistere a cretini che da auto in corsa gettavano petardi cioè lo realizzavi allo scoppio dopo qualche secondo. Questo consentiva ai cretini di dileguarsi senza poter prendere la targa.
2018-01-03 13:21:33
non facciamo "razzismo" la mamma dei cretini è incinta in tutta Italia.
4
  • 529
QUICKMAP