Roma, tenta di violentare una donna: poi fugge e molesta i bambini che giocano al parco

Foto di repertorio
E' sbucato all'improvviso da un anfratto del Parco degli acquedotti, scagliandosi addosso ad una trentacinquenne italiana che, palpeggiando, ha cercato di trascinare tra le vegetazione.

La donna peró non si è persa d'animo e dopo essere riuscita a sottrarsi alla violenza, ha chiamato il proprio marito, un agente di polizia locale in forza al Gssu, che a sua volta ha allertato i colleghi. Immediata è scattata la caccia all'uomo da parte dei caschi bianchi romani, coordinati dal vice Comandante del Corpo Lorenzo Botta.

Il maniaco, risultato poi essere un cittadino bengalese di 30 anni è stato rintracciato e sorpreso ancora all'interno del parco, mentre si stava masturbando davanti ai bambini in prossimità dell'area dedicata ai giochi. Alla vista degli agenti il bengalese ha reagito con calci e pugni, tentando di procurasi con violenza la fuga. Arrestato è stato condotto presso le celle di sicurezza, in attesa dell'udienza che si terrà per direttissima, domani mattina presso il Tribunale di Piazzale Clodio.
Martedì 2 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 41 commenti presenti
2018-01-02 19:44:56
A quando una regolamentazione di tutta questa gente che è stata fatta entrare senza controllo e che vagano non solo per la città di Roma ma in tutto il Paese. .
2018-01-02 18:11:17
Ultimi regali del pd, da marzo si cambia registro!!!!
2018-01-02 18:44:01
Caos nell'ordine pubblico. Pene depenalizzate, invasione incontrollata. Governo che NON fa rispettare NIENTE.
2018-01-02 19:15:51
Risultati dell'accoglienza buonista di questo governo.A da venì il 4 marzo||||
2018-01-02 18:39:47
Povera Nazione mia.... Ma come ti hanno ridotto?. Ecchine n'altro. Non ho parole.
41
  • 2,1 mila
QUICKMAP