Euro, Prodi replica a Berlusconi: la colpa dei rincari è tutta sua

«È surreale che Silvio Berlusconi punti il dito accusatorio per la gestione dell'introduzione dell'euro. E ci sarebbe da ridere perché fu proprio il suo governo che non volle gestire questa fase come invece avvenne in tutti gli altri paesi». Romano Prodi replica così a Silvio Berlusconi che ieri aveva accusato l'ex leader dell'Ulivo di essere corresponsabile del rincaro dei prezzi seguito all'entrata in vigore della moneta unica. Accusa che Prodi demolisce nel dettaglio: «Il 1 gennaio del 2002, quando la moneta unica fu introdotta, Berlusconi governava da sette mesi e per i 3 anni successivi non ha fatto assolutamente nulla: non istituì le commissioni provinciali di controllo e non impose il sistema del doppio prezzo esposto, in lire ed euro, per le merci in vendita. Questa pessima gestione ha caratterizzato solo il nostro Paese e questo è accaduto unicamente per non scontentare il suo elettorato».
Martedì 2 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 03-01-2018 15:12

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 94 commenti presenti
2018-01-03 13:39:35
Prodi? solo parlarne vuole dire dargli importanza, ricordate? si riscuote in lire e si spende in euro e la colpa di questo è Prodi; scusate se è poco
2018-01-03 11:12:36
QUESTO E' BERLUSCONI si affaccia alla televisione predica, dice quello che la gente ama sentirsi dire FA IL SENSITIVO smazza le carte ,le legge e passa e la tragedia piu' grande e' che sia la gente sia le leggi lo votano e lo assolvono POI se riandiamo a rotoli come quando governava pazienza passera'
2018-01-03 10:50:52
sognatore romanista..19,19----Mi chiedo dove vive sulla luna o sulla terra??????L;Italia stava andando in malora. La Lira veniva continuamenete svalutata era diventata quasi carta straccia tutto questo per non perdere le esportazioni.Stiamo veamente scherzando????Tutto dimenticato.??? La Germania ha sempre avuto un forte marco,non era assolutamente d`accrdo per lasciarlo e prendere l Euro. Si è adeguata al sistema monetario europeo, come tutti gli altri 18 paesi.Dovremmo tutti ringraziare Prodi per avere salvato l Italia,in quanto in Europa nessuno, ripeto NESSUNO voleva che l Italia entrasse nell`Euro. questa è stata purtroppo la verità. Io ero in quel periodo a Francoforte è so che battaglia è stato costretto a fare Prodi per fare entrare l Italia nelle zona EURO. Magari avessimo avuto diversi Prodi nella nostra politica, non saremmo arrivati dove purtroppo siamo arrivati, con un debito pubblico pauroso che non è stato dipeso dall`EURO., ma da avere vissuto tutti questi anni sopra le nostre possibilità economiche.Capitelo una volta per tutte, Finalmente lo sta capendo anche Salvini che voleva distruggere l Euro.
2018-01-03 13:44:12
non era quasi carta straccia, tanto è vero che stavamo nel serpente monetario, l'errore politico fu quello di aderire ad una moneta internazionale con la quale perdemmo sovranità.
2018-01-04 14:18:12
Invece che l'Italia entrasse per forza lo vollero proprio i tedeschi, Kohl in testa, poiché c'è un settore, quello della produzione di macchine per industrie, in cui la concorrenza è fra Germania e Italia, se l'Italia fosse rimasta fuori dall'euro avrebbe avuto un notevolissimo vantaggio ad esportare in tutto il mondo tali macchine annichilendo la produzione tedesca. Chirac non voleva l'Italia nell'euro, e non la volevano nemmeno gli altri. Chi la pretese per forza dentro altrimenti non avrebbe aderito al progetto fu proprio la Germania.
94
  • 5,8 mila
QUICKMAP