Caso Bellomo, altri magistrati potrebbero subire l'azione disciplinare

Altri giudici, oltre al pm di Rovigo Davide Nalin, sarebbero coinvolti, a vario titolo, nella gestione della Scuola fondata del consigliere di Stato Francesco Bellomo per la preparazione del concorso in magistratura nella quale ai corsisti veniva imposto un dress code, fatto per le donne di  minigonne e tacchi a spillo.

La procura generale della Cassazione sta avviando accertamenti su di loro dopo aver ricevuto dal Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa le carte del procedimento disciplinare a carico di Bellomo. I magistrati ordinari, per i quali venisse accertato un loro ruolo nella Scuola, rischierebbero di subire un'azione disciplinare, perché avrebbero violato la norma che vieta a giudici e pm di gestire o insegnare nelle scuole di preparazione per il concorso in magistratura.
Mercoledì 20 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 21-12-2017 15:20

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-12-21 09:25:08
Se si tratta di normali persone vanno in galera invece loro potrebbero subire sanzioni. Questo è un paese finito. Poi si parla di mafia
1
  • 33
QUICKMAP