La città sotto scacco/Roma, quando i privilegi del passato vengono spacciati per diritti

di Paolo Graldi
Roma, centro storico nel caos, protesta dei bus turistici, traffico paralizzato. Questa è l’istantanea di una città presa d’assedio, espropriata dei suoi diritti, costretta a trasformarsi in ostaggio. L’approvazione del nuovo regolamento sui flussi dei bus in giunta capitolina, in attesa di quello definitivo del consiglio comunale, ha scatenato la protesta della lobby dei pullman: il nuovo regolamento che aumenta e adegua (sia pure con molte limature al ribasso rispetto al piano originale) le tariffe e le...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 7 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 00:05

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2017-12-07 06:02:22
Basta non cedere ai ricatti. Per i mezzi che bloccano il traffico proporrei il sequestro amministrativo, piu' la denuncia in sede penale e civile per le persone che partecipano. Vediamo chi si stanca prima.
2017-12-07 09:55:15
Ma se lo sciopero è illegittimo, sarebbe sufficiente far intervenire le forze dell' ordine, o meglio l'esercito, e sequestrare i mezzi partecipanti. Oppure non si può perché la cosa da fastidio a qualche ottuso di sinistra che difende ad ogni costo diritti indifendibili? Quando si inizierà in questo paese a tutelare VERAMENTE gli interessi della maggioranza dei cittadini sarà ormai tardi per molte cose.
2017-12-07 12:54:02
Si? E chi te lo ha detto? Renzi?
2017-12-07 12:15:53
Beh! In genere la difesa dei privilegi è una specialità della destra.
2017-12-07 18:12:48
Alemanno insegna. Anche se purtroppo anche Raggi con Tredicine non sembra star facendo di molto meglio..
5
  • 11
QUICKMAP