Lecce, il cane dei vicini abbaia e lui gli spara: arrestato

Il cane dei vicini continuava ad abbaiare e lui, infastidito, ha preso un fucile calibro 16 e ha sparato all'animale, un golden retriever, ferendolo. Ora, però, è stato arrestato dai carabinieri. In manette, un agricoltore di 62 anni, con precedenti. L'arma utilizzata, oltretutto, era detenuta illegalmente. E' successo a Porto Cesareo, in provincia di Lecce.

La padrona del cane, dopo aver sentito il colpo di arma da fuoco e il lamento dell'animale, ha subito avvisato il 112. Sul posto è arrivato anche un veterinario. Dopo aver perquisito l'abitazione dell'indagato, i militari hanno trovato il fucile, che aveva ancora il bossolo in canna. Sono state recuperate altre 69 cartucce dello stesso calibro. Il sessantaduenne è stato arrestato per porto abusivo di arma e munizioni, maltrattamenti di animale ed esplosione di colpi di arma da fuoco.
Mercoledì 6 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 07-12-2017 19:04

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2017-12-07 01:13:11
adesso gli daranno tentato omicidio aggravato? ahaha
2017-12-07 12:29:17
C'è poco da ridere
2017-12-06 23:43:19
Lurido, viscido, infame vigliacco assassino!
2017-12-06 21:46:10
lasciamo le armi in mano agli idioti, si rivelano subito per quello che sono
2017-12-07 10:22:34
nessuno gliele lascia, erano illegali.
12
  • 4 mila
QUICKMAP