Roma, pestaggio in metro: maxi condanne a 17 e 14 anni

Condanne pesanti per gli autori del pestaggio di Maurizio Di Francescantonio, avvenuta il 18 settembre del 2016 in un vagone della metropolitana di Roma. La X sezione penale, presieduta da Clementina Forleo, ha inflitto 17 anni e 9 mesi di carcere a Antonio Senneca e 14 anni a Luigi Riccitiello e Gennaro Riccitiello. Nei loro confronti l'accusa del pm Luigi Fede è di tentato omicidio mentre a Senneca vengono contestati anche le lesioni ai danni della madre del 37enne aggredito e la resistenza a pubblico ufficiale.
 


La violenta aggressione era partita dopo che Di Francescantonio aveva chiesto ai tre di rispettare il divieto di fumo all'interno della metro romana. I condannati, tutti con precedenti, quella domenica pomeriggio in un convoglio della metro B a piazza Bologna presero a calci e a pugni Di Francescantonio, 37enne residente a Tivoli. L'unica a difenderlo fu la madre che tentò di fargli da scudo, ricevendo anche lei dei colpi. I tre sono stati identificati grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza che ripresero tutte le fasi della aggressione.
 
 



 
Giovedì 16 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 17:51

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 34 commenti presenti
2017-11-16 17:19:37
E per me son pure pochi. Spero solo che se li facciano tutti, sino all'ultimo giorno e senza alcun Sconto Di pena. Soggetti simili meritano solo il Carcere e null'altro. Visto come si sono comportati: Nessuna pieta'.
2017-11-16 20:14:30
Sempre pochi per azioni simili.... Questi so barbari, dovrebbero marcire in galera.
2017-11-16 17:19:30
Bene. Adesso facciano tutti gli anni di galera.
2017-11-16 17:08:49
Tendo a rispettare le sentenze, ma questa, oltre al rispetto, mi induce gioia e speranza!
2017-11-16 20:03:47
Sentenza esemplare.Purtroppo usciranno prima per via di tutti gli sconti di pena previsti dalla legge.Legge che,almeno in certi casi,per me va cambiata.
34
  • 1,7 mila
QUICKMAP