Legge elettorale, Di Battista attacca il Governo: «La fiducia è un atto eversivo»

«La fiducia è un atto eversivo». Lo ha detto Alessandro Di Battista, del Movimento 5 stelle che, intervistato da Radio Capital, ripercorre le tappe che hanno portato al voto. «Ricordiamo che già questo Parlamento venne eletto da una legge dichiarata incostituzionale, il porcellum. Poi è stata approvata l'Italicum, anche quella dichiarata incostituzionale. Poi la Corte ci ha detto con quale legge andare al voto. E invece la legge ora ci mette la faccia», continua Di Battista, che poi attacca: «Solo Mussolini aveva fatto cose simili. Anche il Rosatellum produrrà un Parlamento di nominati». E poi l'appello al Presidente della Repubblica: «Mattarella ci pensi cento volte prima di firmare questa legge»

Sulle contestazioni nei suoi confronti, Di Battista ha sottolineato: ​«Io vado sempre in piazza quando ho qualcosa da dire, non ho paura di nulla, sono gli altri che non ci vanno. I fischi? Non temo nulla, mi sono sempre comportato bene. Per me i cittadini hanno tutto il diritto di fischiare i parlamentari. Alle 13 torniamo in piazza, e mi auguro che ci sia tanta gente. La pressione che può fare l'opionone pubblica sulle istituzioni dipende da quante persone vanno in piazza. Non cederemo alle provocazioni, ci comporteremo come hanno fatto i catalani. La non violenza è l'atteggiamento che ci permette di ottenere i migliori risultati».
Mercoledì 11 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 10:19

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 24 commenti presenti
2017-10-11 12:56:29
Mattarella inutile passacarte. Parlamento votato con una legge incostituzionale che ha provato a farne già una a colpi di maggioranza (italicum) bocciata dagli italiani. Adesso di nuovo questa maggioranza di non-eletti vuole approvare una legge elettorale che solo dopo le prossime elezioni (per motivi di tempo) verrà di nuovo dichiarata incostituzionale. Non c'è che dire una bella democrazia quella italiana, stanno meglio nelle peggiori dittature del centro Africa almeno li sanno di essere sotto una dittatura....
2017-10-11 16:44:56
Scusi che intende per fregnacce? ci pensi bene prima di rispondere...
2017-10-11 16:19:45
Caro gortar Onida non è la corte costituzionale. Come per il mattarellum, e il resto del porcarellum questo rosatellum pallido vedremo che fine farà. Certo basta esaminarlo per verificare che ci sono gli stessi elementi che hanno portato la Corte a dichiarare incostituzioina la legge che ha portato questa maggioranza in parlamento. Se non sbaglio si chiama proprietà transitiva Come dire da un ottuso del PD non può che nascere un altro ottuso del PD...
2017-10-11 16:54:53
Mattarella e con lui tutto il codazzo si sono inventati che i due rami del parlamento devono avere leggi omogenee... Peccato che la corte costituzionale ha smentito questa fregnaccia dichiarando che possono sussistere leggi differenti l'importante è che consentano di formare maggioranze omogenee. Quindi allo stato attuale ne il Consultellum (attualmente in vigore) ne il Rosatellum garantiscono questa governabilità. Quindi perchè sforzarsi tanto ad approvare una legge che l'unica cosa che fa sicuramente è aumentare i parlamentari eletti indicati dai partiti e non dal voto popolare. Come dire decido io chi entra in maniera da poterlo manipolare più facilmente. Chiaro adesso signor gortar, perchè questa legge fa schifo?
2017-10-11 11:26:45
Ogni tanto lo svegliano e lo portano in giro a fare il Presidente
QUICKMAP