Stupri di Rimini, il congolese confessa: «Sono stato io. Chiedo perdono a tutte le donne»

Stupro a Rimini, Butungu confessa:
Alla fine ha confessato: Guerin Butungu ha ammesso di essere il responsabile degli stupri di Rimini. Non solo: ha chiesto perdono a tutte le donne per il male commesso. La confessione è avvenuta nel pomeriggio di ieri nel carcere di Villa Fastiggi dove Butungu è detenuto.



Il congolese ha parlato per quasi tre ore davanti al pubblico ministero e, ammettendo quanto avvenuto a Rimini, ha dichiarato di essersi pentito e di aver capito tutto il male che ha compiuto. Il ventenne congolese è ritenuto il capo del branco che la notte del 26 agosto ha seminato il terrore sulla spiaggia di Rimini, rapinando e stuprando prima una turista polacca e poi riservando lo stesso feroce trattamento a una trans peruviana incontrata sulla Statale 16.
Giovedì 28 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 29-09-2017 14:53

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 71 commenti presenti
2017-09-28 13:24:17
La condanna fatela scrivere dalla ragazza polacca stuprata e non dai giudici Italiani!!
2017-09-28 12:13:13
Ha ascoltato i consigli degli avvocati di ufficio, pagati da noi, per avere lo sconto di pena e, di conseguenza, i domiciliari. Ma i domiciliari dove? IN CONGO!
2017-09-28 13:47:28
La sola idea che si dia spazio a questa feccia, fa vomitare.
2017-09-28 11:53:19
Prima devono evirarti,poi,forse,sei perdonato. Ma non ci sperare.
2017-09-28 12:41:34
Questo è un miserabile. All'inizio, ha tentato la carta del rapporto consenziente, mi pare; come piano B ora adotta quello del ravvedimento. Mandiamolo in Polonia, in perfetto accordo al piano di distribuzione dei migranti.
71
  • 5 mila
QUICKMAP