Usa, prende in mano il cellulare in carica mentre fa il bagno: 14enne muore folgorata

di Federica Macagnone
Le è bastato allungare la mano per afferrare il suo smartphone in carica per segnare la sua condanna a morte. Madison Coe, 14 anni, voleva solo farsi un bagno e, nel frattempo, guardare gli aggiornamenti dei suoi amici sui social. Una mossa che le è costata la vita gettando nella disperazione la famiglia che ha trovato il suo corpo senza vita in acqua.

La tragedia è avvenuta domenica mattina a Lovington, in New Messico. Madison stava trascorrendo il week end in casa del padre e quella mattina si era svegliata di buon umore. Aveva annunciato che avrebbe fatto un bagno rigenerante per far partire al meglio la giornata e poi era pronta per uscire e divertirsi. Non sapeva che quelle sarebbero state le ultime parole che la sua famiglia avrebbe sentito. Madison è entrata in bagno, ha messo sotto carica il cellulare e poi si è infilata nella vasca: dopo ha preso il telefono per rilassarsi un po'. A quel punto una scossa elettrica le è passata per tutto il corpo non lasciandole alcuna chance di sopravvivere.

«C'erano segni di bruciatura sulla mano - ha raccontato in lacrime Donna O'Guinn all'emittente KCBD - Non posso credere che la mia stella scintillante sia andata via. Era una ragazza molto intelligente, brava, gentile che amava la vita e la scuola. Era dolce con tutti e i suoi amici la adoravano. Adesso spero solo che la sua morte sia da lezione affinché nessun altra famiglia debba sopportare il nostro stesso dolore. Vogliamo far capire ai ragazzi che è estremamente pericoloso adoperare il proprio cellulare in carica quando si fa il bagno. Dobbiamo insegnare ai nostri figli che il mix acqua ed elettricità è letale».

Adesso per la famiglia è il tempo di ricordare il sorriso di Madison. Il 15 luglio amici e parenti le daranno l'ultimo addio a Lubbock, in Texas. Intanto è stata attivata una pagina su GoFundMe per aiutare i genitori a sostenere le spese per il funerale.
Martedì 11 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 12-07-2017 20:38

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2017-07-11 17:26:20
Mi spiace per la giovane vita spezzata ma....cavo,lo possibile che nemmeno per farsi una doccia puoi lasciare lo smartphone? Uccisa dai social ed i genitori che fanno? Una colletta su un altro social per i funerali! Ma sta gente c'ha le pigne in testa!!!!
2017-07-11 18:07:08
come ha fatto a folgorarsi col cavo, nel cavo c'è solo la bassissima tensione per caricare una batteria, non c'è la tensione di rete che in america è 115 volt circa quindi probabilmente ha toccato la spina.
2017-07-11 19:56:33
Ennesima notizia sbagliata per incompetenza: come dice giustamente rocchetti21, nel cavo dell'alimentatore ci sono solo 3 Volt del carica batterie. Invece deve aver toccata la SPINA del medesimo ove invece c'è la corrente a 115 Volt. La confidenza e l'ignoranza creano la disgrazia.
2017-07-11 18:06:51
Queste disgrazie accadono per due motivi: primo la mancanza di un interruttore differenziale(salvavita) e poi a causa degli alimentatori switching usati come caricabatterie dei cellulari. In caso di guasto la tensione in uscita è quella di rete. Un normale trasformatore (in USA 110/5) non avrebbe ucciso nessuno
2017-07-12 01:00:15
I social la hanno socializzata. Se non accadeva oggi, adolescenti del genere, incauti, maldestri e con nessuna cognizione dei pericoli da evitare nella normale vita, avrebbe combinato guai peggiori in futuro. Stando in acqua, mai toccare oggetti collegati alla rete elettrica. Abbiano essi trasformatori, protezioni e altro. Un minimo di cervello lo suggerisce. Ma oggi, i giovani, lo hanno quel minimo di cervello ?
9
  • 2,9 mila
QUICKMAP