Vaccini obbligatori a scuola, a Roma sfila il corteo Free vax: «No a coercizione»

Con magliette bianche e al grido 'libertà' il popolo dei 'free vax' è sceso in piazza a Roma contro il decreto che ha introdotto l'obbligo di 12 vaccinazioni per la frequenza scolastica. La manifestazione nazionale è stata indetta dal Coordinamento nazionale per la libertà di scelta. Il corteo è partito da Bocca della Verità e ha sfilato per le strade del centro storico per poi ritornare al punto di partenza. 
 

A partecipare rappresentanti di associazioni, medici, avvocati, giovani coppie, genitori, ragazzi e anche bambini in carrozzina. «Siamo oltre 10mila» hanno detto i manifestanti durante il corteo. I partecipanti sono arrivati con pullman da tutta Italia, come Lorenzo, partito da Rimini con moglie e figli.

«Ho deciso di essere qui oggi per testimoniare che c'è una fetta di popolazione che nutre un forte dissenso contro il decreto - racconta Lorenzo, tra i rappresentanti di Comilva (Coordinamento del movimento italiano per la libertà delle vaccinazioni) - Ci hanno imposto di scegliere tra la salute e l'istruzione minacciandoci con delle multe salate se non dovessimo vaccinare i nostri figli. La palese incostituzionalità delle misure contenute nel decreto e l'assenza di situazioni contingenti di emergenza epidemiologica rendono inaccettabile la decisione adottata dal governo e fortemente voluta dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin».

Tantissime le giovani coppie che si sono unite alla 'marcià. «Abbiamo sempre votato per partiti di sinistra - raccontano Marco e Giulia - Non è una questione politica. È che diciamo no alle imposizioni sulla pelle dei nostri figli e alle minacce a suon di multe. Vogliamo decidere noi della salute dei nostri figli. Ci sembra sacrosanto. Non ci sono, inoltre, reali epidemie che giustifichino il passaggio da 4 a 12 vaccini obbligatori, se non diventano ancora di più alla luce delle ultime dichiarazioni del ministro Lorenzin».
Domenica 11 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 12-06-2017 18:44

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2017-06-12 15:28:41
Solo i medici bravi, esperti in materia, possono stabilire quali vaccini devono essere obbligatori.
2017-06-12 18:33:19
solo chi è il proprietario del proprio corpo dovrebbe decire cosa iniettarvi dentro.
2017-06-12 14:09:33
Codacons esposto all'Anac su dirigente ministero Salute: «È in cda Glaxo» Per voi che vi bevete di tutto e contano solo le parole che arrivano dall' alto. PS: fatevelo il morbillo, non causa milioni di morti, non piega paesi interi con epidemie, anche se pretendono che sembri così.
2017-06-12 12:10:33
DonGigio. D’accordissimo che c’è chi proprio non ce la fa: occorre solo vedere chi è, perché la questione è proprio vaccino sì-vaccino no! Se lo Stato riconosce che una certa tipologia di vaccino è necessaria, ma anzi è indispensabile per salvaguardare non solo chi ne è destinatario, ma anche chi ci viene in contatto, lo rende obbligatorio. Laddove, invece, un’altra tipologia di vaccino risulti solo consigliabile, quella tipologia sarà facoltativa. Certo, il rapporto beneficio-rischio di effetti collaterali non può che essere fatto su basi statistiche, ma la perfezione non è di questa Terra!
2017-06-12 11:44:48
Chiedete agli abitanti del terzo mondo se preferiscono i vaccini o no? Non ci posso credere a tanta stupidita' del genere umano!!No vaccini,no medicine,no polizia,no tasse,no leggi,no di tutto. Andate a vivere nella giungla con tutti i vostri figli!!!!!
20
  • 2,1 mila
QUICKMAP