Gloria Satta
BLOG SUPERSTAR di Gloria Satta

La clamorosa gaffe dell'Oscar
e il premio che cambia pelle

L’Oscar, come avrete saputo, si è trasformato in una farsa surreale. Una busta sbagliata ha fatto sì che venisse annunciato il trionfo del film “La La Land” (il migliore in assoluto) mentre in realtà aveva vinto “Moonlight”. Sconcerto, parapiglia, a un certo punto sul palco c’erano i vincitori veri e quelli sbagliati: non si era mai visto. E tutto questo è avvenuto in mondovisione, in diretta, davanti agli spettatori di 225 Paesi del mondo.
La storia quasi novantenne del premio cinematografico più importante e più ambito del pianeta è stata sporcata per sempre. Dopo una figuraccia del genere, e anche i responsabili del clamoroso disguido verranno punti, sarà dura recuperare credibilità e appeal proprio nel momento in cui l’interminabile cerimonia (oltre 4 ore)  perde pubblico e interesse. E forse lo perde il premio stesso, dominato dai grandi capitali del cinema. Se il nostro “Fuocoammare” non ha vinto è anche perché i documentari concorrenti erano sostenuti dai colossi che nella campagna pro-Oscar hanno investito milioni.
 Ma l’epilogo dell’89ma edizione dell’Oscar ci ha fatto riflettere su un altro punto. Quest’anno, in seguito alle proteste del 2016 per il premio “troppo bianco”, film e attori di colore hanno fatto l’en plein. Si è parlato di trionfo del “black power” anche perché la giuria dell’Academy era stata integrata di 683 membri rappresentativi di tutte le minoranze. Giustissimo, era ora.
E ora cominciano a farsi sentire anche i latinos, una fetta consistentissima della società americana. Anche loro invocano un Oscar “dedicato”. E’ sacrosanto che il premio includa tutti, senza eccezione. Ma non si può immaginare che un anno  ci sia l’Oscar nero, l’anno dopo l’Oscar latino, domani l’Oscar asiatico e poi di nuovo bianco. Il buon senso è legittimo e i film in gara devono rispecchiare tutte le componenti  della società. Ma le “quote” rischiano di uccidere il cinema.  Martedì 28 Febbraio 2017, 11:44
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 30 commenti presenti
2017-03-05 14:13:32
saluto i 4 amici al bar, chi li legge e la padrona di ciò che resta del mitico blog Superstar ..... parlare di una gaffe ridicola quando c'è un presidente amerikano che rischia di dividere non solo gli uesej ma anche il resto del cucuzzaro, quando un paese come l'Italy è ostaggio di woodcock e di chi gli da fiato, quando una provincia come la mia viene presentata come un grande ghetto gestito da caporali.. cosa volete che mi possa interessare di una gaffe? trump.. spero che ci sia un impeachment che se lo porti via.. woodcock? il solito flopp-- caporali? qui si sono più uomini che caporali però i problemi ci sono e non certo per colpa del 95% di pugliesi che sono onestissimi
2017-03-05 12:17:33
Carissimo Gia, come me nei secoli fedele, tutto quello che hai scritto lo approvo in pieno, anche se ovviamente il tutto non mi garba ed ancora mi chiedo i veri motivi di questo boicottaggio. Non credo dessimo tanto fastidio ed a noi...piaceva. Ma sai la cosa che più mi ha colpito? Tu dici che alla signora Gloria non è certo da imputare la chiusura del blog e su questo non discuto. Ma secondo te non avrebbe potuto scriverci due righe di saluto, di spiegazioni o di non spiegazioni se non poteva parlare chiaro? Credi che qualcuno avrebbe potuto impedirglielo? Io credo di no. Comunque io continuerò ad affacciarmi con la speranza (com'era quella frase della speranza con...poca speranza? ;-)) che si possa in qualche modo riprendere. Ricordo molto volentieri come dall'argomento proposto da Gloria si passasse in poco tempo, e con centinaia di post, agli argomenti più vari ed interessanti ed era veramente bello confrontare le varie opinioni, anche a costo di qualche naturale litigio. Mah! Ti saluto con tanto affetto così come saluto BdV (altro...carabiniere:-)) e...tutti quelli che ci sono e ....non ci sono.
2017-03-07 16:03:28
Non per fare la solita...ma secondo me gaffe, huumm non ci credo, ciao belli ogni tanto passo abbraccio circolare, ho un PC nuovo window10 che ciofeca, il vecchio era troppo meglio, ma è fumato.
2017-02-28 13:34:04
Avevo appena scritto sul blog precedente "Non vedo l'ora che la missing signora Satta ci propini un nuovo argomento per potermi ancora immergere nella marea di commenti che seguiranno...." quando mi sono accorta che il nuovo argomento era pronto. Prevedibilissimo ovviamente e aspetto i commenti; io non ho granchè da dire visto che non conosco il film e che la ...gaffe non mi interessa più di tanto...piccola risatina ...e basta! Spero di leggere presto commenti interessanti ed intanto un carissimo, affettuoso saluto a tutti.
2017-03-04 09:40:42
matrice carissima,io e te,anzi te ed io siamo come i carabinieri,nei secoli fedeli, ad un blog ormai esautorato se nn scomparso x motivi nn certo imputabile alla cara gloria. era un blog indipendente,forse troppo,che contrastava spesso con le linee editoriali, ma poi quello che emergeva era una indiscussa indipendenza delle coscienze e,cosa ancor più pericolosa, era divenuto una famiglia che nn consentiva l'accesso a porci e cani, ma in maniera assolutamente nn intenzionale. chi,insomma,vi si affacciava,si trovava a contrastare subito critiche contrapposte di cui nn poteva sostenerne la carica oggettiva e intellettualmente posta in essere da tutti noi, mai ovvii e sempre indipendenti.teniamo alta la bandiera se poi i direttori passano ma i blog restano.
QUICKMAP