Fertility Day, nuova bufera: «Opuscolo razzista». La Lorenzin lo fa ritirare e punisce la responsabile della comunicazione

Sarà ritirato l' opuscolo per il Fertility Day sugli stili di vita, con i ragazzi biondi e sorridenti contrapposti a giovani scuri - alcuni dei quali di colore - che fanno uso di droghe e bevono. Dopo le accuse di razzismo e le polemiche di queste ore, il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha dato disposizioni «affinché l'immagine venga sostituita e ritirato l'opuscolo informativo». A quanto si apprende, al ministro sarebbe stata consegnata in visione una versione dell' opuscolo in cui i giovani avevano i volti totalmente sfumati: si vedevano, in pratica, solo le sagome e i gesti. Il tutto con una seppiatur che rendeva non individuabili i tratti dei ragazzi. 

E non basta. Il ministro Beatrice Lorenzin dichiara di aver «già attivato il procedimento disciplinare e quello per la revoca dell'incarico dirigenziale nei confronti del responsabile della direzione generale della Comunicazione istituzionale del suo Dicastero che ha curato la redazione e la diffusione del materiale informativo», Daniela Rodorigo. A quanto si apprende nella bufera sarebbe finito anche chi ha firmato l' opuscolo. Il ministro ha dato mandato ai propri Uffici di accertare «perché l'immagine visionata e vidimata dal Gabinetto non corrisponda esattamente a quella apparsa sul sito».  Dunque gli Uffici del ministero verificheranno come mai l'immagine «visionata e vidimata dal Gabinetto non corrisponda esattamente a quella apparsa sul sito». 

La nuova bufera sul Fertility day  era scoppiata per un presunto messaggio razzista nella copertina di uno degli otto opuscolo per il Fertility Day. In quello dedicato agli stili di vita si vedono due aree con due immagini diverse: per le buoni abitudini da promuovere campeggiamo immagini di ragazzi bianchi e sorridenti. Nella seconda sui «cattivi compagni» compare invece l'immagine di alcuni ragazzi di colore e con capigliatura rasta. Molte le reazioni sui social da Twitter a Facebook.

Tanti gli utenti che su Twitter commentano la nuova immagine, dopo le polemiche delle scorse settimane sulla prima campagna cancellata dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin. «È uno scherzo, i buoni usi dei bianchi e i cattivi dei neri, ma se è vero chi fa le campagne per il Fertility Day». «Un nuovo imbarazzante capitolo» commenta un altro utente, e ancora «buoni#bianchi, cattivi#neri».


«Il razzismo è negli occhi di chi guarda, noi pensiamo alla prevenzione». È stata questa la prima reazione del ministero della Salute in merito alle polemiche che si sono riaccese sulla nuova campagna per la fertilità e alla vigilia del Fertility Day che si aprirà domani. Ma poi sono arrivati il ritiro dell'opuscolo e i provvedimenti disciplinari.
Mercoledì 21 Settembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 22-09-2016 11:51

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 26 commenti presenti
2016-09-21 16:57:50
Ma andate a lavorare....!!!!
2016-09-21 18:06:14
E' chiaro che dietro questa campagna, piovuta dal cielo come se qualcuno l'avesse chiesta, è stata messa in piedi da qualcuno che ci deve mangiare. Fa parte di una strategia che deve ancora uscire allo scoperto. Non dico che è roba da complotto, ma gatta ci cova. certo, gli esperti di comunicazione me li immagino, neolaureati incravattati che non hanno mai avvitato un bullone, e si capisce pure in quali scuole hanno studiato: International School of Design, of Economics, Marketing crap and simili!
2016-09-21 17:27:13
ma chi le fate fare queste campagne promozionali? ai soliti raccomandati? che squallore
2016-09-21 19:21:45
Ma che fisse quelli che non hanno niente da fare
2016-09-21 21:16:28
La verità fa male a chi ha la coda di paglia...
26
  • 197
QUICKMAP