Cyber security, il piano di Renzi:
in caso di attentato, internet oscurato

di Sara Menafra
Snellire norme e regole, renderle chiare ed essenziali soprattutto in caso di emergenza. E' uno dei punti su cui battono con più forza gli esperti a cui palazzo Chigi ha chiesto aiuto per intervenire sulla sicurezza nazionale dopo gli attentati di Parigi. Renzi ha sposato il concetto, sebbene abbia più volte ripetuto ai suoi quanto sia importante non allarmare gli italiani e quanto, dunque, alla stretta sulla sicurezza, vadano collegati investimenti e interventi "positivi", come quelli sulla cultura. Nell'elenco delle priorità, spicca la sistemazione delle attuali normative per la «protezione cibernetica e la sicurezza nazionale». Qui la strada scelta per il prossimo futuro è quella di accentrare le decisioni a palazzo Chigi.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 29 Novembre 2015 - Ultimo aggiornamento: 16:32

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 1,2 mila
QUICKMAP