seguici su Google+ RSS
Lunedì 28 Luglio - agg.20:25
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo
Roma

Tariffa rifiuti con il quoziente
sconti per centomila famiglie

ROMA - Coinvolgeranno quasi centomila famiglie romane le agevolazioni sulla tariffa rifiuti con l’applicazione del quoziente familiare, per il quale nel 2012 il Campidoglio metterà in bilancio 27 milioni, sette in più dello scorso anno. «Per il calcolo della Tia si utilizzerà un nuovo indice Isee, che tenga in conto la numerosità del nucleo - spiega Gianni Alemanno - Il quoziente servirà a colmare l’anomalia di questa tariffa che, paradossalmente, penalizza chi ha maggiori carichi familiari».
Un’iniziativa analoga a quella già stabilita, a livello nazionale, sull’Imu. Lì il governo ha deciso di inserire una detrazione base (sulla prima casa) di 200 euro a famiglia, più 50 per ogni figlio di età non superiore a 26 anni, fino a un massimo di 400 euro di sconto complessivo.
Tra le iniziative sociali inserite nel bilancio di previsione, ci sono anche i quindici milioni di fondi per l’occupazione: «Dieci milioni serviranno a finanziare bonus a favore delle aziende che assumono a tempo indeterminato lavoratori che prima avevano contratti precari», sottolinea il sindaco. Gli altri cinque saranno invece specificamente indirizzati ai giovani, con bandi per la creazione di imprese e contributi per il servizio civile nel mondo dell’associazionismo. Strumenti, questi, decisi con l’intenzione di intervenire contro la crisi economica.
«Inoltre non aumentano le tariffe e non viene tagliata la spesa sociale - aggiunge Alemanno - E ci sarà un grande impegno nella lotta all’evasione fiscale: tutto quello che verrà recuperato verrà utilizzato per ridurre l’Imu sulla prima casa e alleggerire il peso di questa tassa decisa dal Governo».
Preoccupazione è stata espressa dai sindacati: «Ci sono 800 milioni di tagli - commenta il segretario della Cgil di Roma e Lazio Eugenio Stanziale - Crediamo che un risanamento importante, ma senza una idea di crescita della città, rischierà di mettere in ginocchio ancora di più le fasce deboli». Secondo la Cgil «Roma ha già l’Irpef più alta: diminuita, va applicata la progressività».

Giovedì 15 Marzo 2012 - 10:29
Ultimo aggiornamento: -
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
EDIZIONI LOCALI
Non aprite quelle porte: viaggio nel degrado dei bagni pubblici
Rubinetti rotti, cartacce, assorbenti usati, rifiuti organici di vario tipo,...
GUARDA TUTTE LE NEWS DI ROMA
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Fanno sesso nella fontana in pieno giorno: rischiano una multa di 21 euro

​La misteriosa coppia che venne filmata nell'atto di fare sesso dentro una fontana, rischia...

Pordenone, morta per colpa dei capelli: sono rimasti impigliati nel volante

PORDENONE - Caterina, 20 anni, è morta perché i suoi lunghi capelli biondi si sono impigliati...

Uccise anziana, incastrato dal dna: zucchero in bocca per fingere attacco diabete

Ha soffocato l'anziana che lo aveva scoperto a rubare nella propria abitazione, ma

Roma, furto con esplosione nel palazzo. I ladri fanno saltare in aria un bar: 3 feriti, grave 22enne

Un attentato dinamitardo che ha fatto letteralmente esplodere il bar e tremare un'inter palazzina.

Nuove scritte antisemite a Roma minacce e svastiche sui muri tra via Appia e Cola di Rienzo

Svastiche sulle vetrine dei negozi, offese e minacce agli ebrei sui muri della città. L'odio...

CASA
Semplificazione amministrativa per pensioni ex Inpdap e ex Enpals
Procedure unificate, sistemi di pagamento allineati a quelli Inps
Detrazioni fiscali: bonus arredi, occhio agli errori
La nuova agevolazione non spetta per tutti i lavori di recupero
Dichiarazione dei redditi: Unico 2014, ecco le spese detraibili e deducibili
Elenco aggiornato delle voci che permettono di ridurre il "conto"
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
TUTTOMERCATO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
© 2014 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009