I cinque sensi, un nuovo modo per scoprire Bangkok

Bangkok
di Marta Ghelma
Viaggiare un'esperienza che coinvolge tutti e cinque i sensi, soprattutto se la meta lontana dai soliti luoghi comuni. La capitale della Thailandia, la tentacolare metropoli di Bangkok, è una girandola di emozioni e sensazioni prorompente fin dal primo impatto. Ecco la mappa – dedicata a naso, orecchie, bocca, mani ed occhi - per districarsi nella giungla urbana più affascinante del Sud-est asiatico.



TATTO: la Thailandia è una delle destinazioni più ricercate da chi ama trattarsi bene grazie ai tradizionali trattamenti beauty e benessere del Paese. Concediti una full immersion di coccole in una delle spa a marchio Healt Land (www.healthlandspa.com) sparse per la città. Pulite, accoglienti e con uno staff di veri professionisti, vantano anche il migliore rapporto qualità-prezzo di Bangkok. Un massaggio tradizionale thai, della durata di 2 ore, costa solo 12 euro e non è necessario prenotarsi in anticipo. Se hai meno tempo a disposizione, puoi riposare i piedi regalandoti un foot massage di 50 minuti al prezzo di 10 euro.



VISTA: tra le innumerevoli attrazioni di Bangkok non puoi perderti il tempio di Wat Pho, accanto al Palazzo Reale, con la sua celebre statua del Buddha Sdraiato, un colosso lungo 46 metri e alto 15 interamente rivestito d'oro. E che dire della vista dal Vertigo and Moon Bar? L'aperitivo dalla terrazza open air più cool di Bangkok, sospesa al 61° piano dell'hotel Banyan Tree (www.banyantree.com), è davvero mozzafiato.



UDITO: lasciati trasportare dal vociare degli abitanti durante il giro in barca tra i piccoli e i grandi canali della vecchia Bangkok organizzato da Pandan Tour (www.thaicanaltour.com), poi prenota una stanza al silenzioso VIE Hotel Bangkok (www.viehotelbangkok.com). Qui, la doppia i stile thai con colazione, costa da 90 euro a notte.



GUSTO: la cena più buona e romantica, rigorosamente a lume di candela, la gusti al Nahm. Il famoso ristorante dell'hotel Metropolitan (www.comohotels.com), infatti, serve la migliore cucina thailandese firmata dal pluripremiato chef australiano David Thompson. Se, invece, preferisci spaziare tra la cucina thai e quella internazionale puoi scendere alla fermata dello Skytrain (l'avveniristica metropolitana sopraelevata di Bangkok) Siam e non avrai che l'imbarazzo della scelta. Tra la selva dei grattacieli, qui trovi il paradiso dello shopping (culinario e non) nei centri commerciali più glam come l'MBK, il Siam Paragon e il CentralWorld.



OLFATTO: non farti spaventare dallo skyline di Bangkok. In questo mix di architetture antiche e moderne, dove 12 milioni di abitanti convivono in un eccitante scenario in stile Blade Runner, esiste un posto pieno di colori e profumi. Il mercato dei fiori o Pak Khlong Talat si trova lungo Chak Phet Road, a pochi bath (la moneta thailandese) di tuk tuk dal Palazzo Reale. Un sentore che rimane impresso in ogni viaggio in Thailnadia è anche quello dei Luk Chup, piccoli e colorati dolci a forma di frutta e verdura a base di pasta di fagioli e latte di cocco.
Lunedì 28 Aprile 2014 - Ultimo aggiornamento: 30-05-2014 15:21

© RIPRODUZIONE RISERVATA
QUICKMAP