Smog, non solo maglia nera
Da Frosinone la sfida
per la mobilità elettrica

di Pierfederico Pernarella
Smog, non solo maglia nera. Da Frosinone arriva anche una delle eccellenze nel panorama industriale italiano nel settore della mobilità pubblica ad emissioni zero.

Si tratta della Tecnobus, società che da oltre un ventennio progetta, realizza e produce bus elettrici, esportandoli in tutto il mondo: Canada, Germania. Francia, Portogallo. Lo stabilimento si trova in via Pietrarotonda km 1,100, località Mola dei Frati, e impiega un centinaio di dipendenti.

Per la Tecnobus inizia una nuova avventura, anche questa tutta made in Ciociaria. L'azienda sarà acquisita da Enertronica, una società, anche questa con sede a Frosinone, quotata in Borsa, che opera nel settore delle energie rinnovabili. Nelle scorse ore è stato sottoscritto un contratto preliminare per l'acquisizione del marchio e dellecompetenze industriali del produttore di autobus elettrici Tecnobus per 800mila euro. Un'operazione che è stata premiata in Piazza Affari con un rialzo del 7,19% a 3,13 euro.

L'operazione consiste nella nascita di una una nuova società, la BusX di cui Enertronica deterrà l'85%. Il piano di sviluppo prevedede investimenti di circa 5 milioni fino al 2021 con restyling dei prodotti Tecnobus. La chiusura dell'operazione è prevista entro 4 mesi. Tre mesi dopo sarà messo sul mercato il primo nuovo prodotto. 
Martedì 13 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 15:28

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP