Frosinone, lavori e nuova gestione
del cinema-teatro "Nestor":
si seguirà lo stesso iter dello stadio

di Pierfederico Pernarella
L’intenzione era emersa da tempo, ora è tutto nero su bianco. La giunta ha avviato l’iter per l’affidamento in gestione del cinema-teatro “ Nestor” con la modalità della concessione mista, così come già sperimentato per il nuovo stadio. Nei giorni scorsi è stata approvata una delibera con cui, stante la volontà di affidare a terzi la struttura, è stato dato mandato al dirigente della Governance, Andrea Manchi, di elaborare una proposta da sottoporre all’attenzione del Consiglio comunale. In questo modo l’amministrazione intende voltare pagina dopo l’acquisizione della struttura all’asta avvenuta nel luglio del 2014. Un passaggio che si preannuncia non facile.
Insieme alla gestione, il soggetto interessato dovrà farsi carico anche dei lavori di manutenzione - ordinaria, straordinaria e d’impiantistica - che, scrive la giunta nella delibera, sono «consistenti». Per questa ragione, prima del piano di gestione, dovrà essere acquisito un progetto di fattibilità tecnico-economica che quantifichi, nel dettaglio, l’ammontare degli interventi necessari. Un’idea di massima sugli interventi necessari già c’è: riguardano il foyer, l’apparato digitale e la sostituzione di circa 500 sedili. Il tutto per un ammontare di circa mezzo milione di euro. Soldi che verrebbero scorporati dai costi di gestione.

UN INCARICO ESTERNO
Nella delibera si rende noto che il dirigente della Governance già a metà novembre aveva avviato presso gli uffici tecnici una verifica preventiva per l’individuazione di professionalità interne per buttare giù un progetto per l’affidamento in concessione mista. Tale ricerca non ha avuto riscontri, per cui ora il Comune intende rivolgersi a professionisti esterni.
Nella delibera si precisa anche che «oggetto della concessione potrà essere esclusivamente l’esercizio del teatro comunale, essendo la gestione del cinema da valutare come parziale ristoro dei lavori effettuati dal concessionario e che le decisioni riguardo l’affidamento in concessione del servizio sono di competenza del Consiglio comunale».

IL NODO DELLA MOROSITÀ
E in attesa che venga elaborata la proposta per la nuova gestione, resta ancora da risolvere il problema degli affitti non pagati dalla società che attualmente gestisce il cinema-teatro “ nestor”. Il debito ad oggi ammonta a circa 20mila euro. Il Comune ha inviato una diffida a saldare il dovuto paventando un recupero coattivo nel caso in cui i gestori restassero inadempienti. L’ente, però, non è propenso ad avviare la procedura forzosa perché in tal caso bisognerebbe riconoscere l’aggio alla società che verrebbe incaricata per il recupero. L’intenzione è quella si risolvere il problema in maniera bonaria.
Il cinema-teatro è nella disponibilità della stessa società, la “Cinema Nestor srl”, presente all’epoca della curatela fallimentare. La transazione stragiudiziale è stata raggiunta nel febbraio del 2016 ed è servita a sanare il problema dell’occupazione senza titolo a partire dal luglio 2014. Dal 1 luglio del 2016 è quindi scattata la proroga con l’obbligo da parte della società di pagare l’affitto, 2.500 euro al mese.
Gioved├Č 28 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 19:35

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP