Efficientamento scuole, la Provincia si fa sfuggire i finanziamenti
regionali. A Frosinone 700mila euro

di Alessandro Redirossi
Dalla Regione arrivano 700mila euro per l’efficientamento energetico della scuola media Ricciotti di Frosinone. È stata infatti pubblicata questa settimana dalla Regione la determina contenente l’impegno di spesa in favore del  Comune per gli interventi sul plesso di via Fosse Ardeatine.  I finanziamenti europei gestiti dalla Regione rientrano fra quelli destinati alla riduzione dei consumi di energia e l'incremento dell’uso delle rinnovabili. A gestire le risorse impegnate dalla Regione e gli affidamenti per gli interventi sarà adesso direttamente il Comune di Frosinone. Alla Ricciotti sono previste, fra le altre cose, sostituzioni di infissi, caldaia e illuminazione ad alta efficienza, isolamento delle pareti, impianto fotovoltaico. La determina regionale pubblicata ieri è datata 21 dicembre e ha suddiviso l’impegno di spesa nei confronti del Comune per gli interventi alla Ricciotti di Frosinone così: 210 mila euro nell’esercizio finanziario 2017, 210mila nel 2018 e 280 mila nel 2019. L’amministrazione comunale attende ora anche la formalizzazione dell’impegno di spesa regionale per  altri interventi ammessi ai finanziamenti, ma in posizione di graduatoria più arretrata rispetto alla Ricciotti. Riguardano l’efficientamento energetico della scuola Giovanni XXIII (305mila euro) e della sede comunale (669mila euro) di piazza VI dicembre.
PROVINCIA, FINANZIAMENTI SFUMATI
Sfumano invece i finanziamenti per l’amministrazione provinciale, che aveva presentato le candidature per tre scuole ( l’Istituto tecnico e commerciale per geometri Marconi di Anagni, l’Itis Nicolucci di Isola Liri e l'Istituto commerciale e per geometri Brunelleschi Da Vinci di Frosinone). Come emerge dalla determina di approvazione della graduatoria dei finanziamenti del maggio scorso, infatti, mancherebbero all’appello alcuni adempimenti dell’amministrazione provinciale. In base alla determina regionale “non è stato possibile espletare le attività di Diagnosi sugli immobili oggetto di candidatura della Provincia di Frosinone” visto che “nonostante i ripetuti solleciti” la Provincia “non ha integralmente prodotto la documentazione necessaria, né consentito l’espletamento dei relativi sopralluoghi in tempo utile”. Dall’ufficio stampa della Provincia fanno sapere che “la documentazione è stata inviata, rispettando le tempistiche. Si confida in una riapertura dei tempi”.
 
Venerd├Č 12 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 17:13

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP