Cassino, il sindaco indagato per falso
per una transazione con una ditta di costruzioni

Il sindaco di Cassino Carlo Maria D'Alessandro
di Domenico Tortolano
Il sindaco di Cassino Carlo Maria D'Alessandro è indagato dalla Procura della repubblica cittadina per il reato di   falso in atto pubblico. L’indagine a suo carico riguarda l’approvazione di una delibera consiliare in merito ad un debito fuori bilancio riconosciuto a seguito di una transazione con la  ditta Cogeco che ha costruito l’edificio che ospita il Forum della ricerca nell’area industriale di Cassino.  L'esposto in Procura  è stato presentato nell’autunno scorso  dall'ex sindaco Giuseppe Golini Petrarcone e dall'ex assessore al bilancio Enzo Salera. Il sindaco, che ha nominato già il suo legale, si è detto fiducioso nell’operato della magistratura spiegando di aver operato correttamente nel riconoscimento del debito e nella procedura dell’accordo transattivo. E’ stato lo stesso sindaco questa mattina ad informare di aver ricevuto l’avviso di garanzia. 
Mercoled├Č 7 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 13:29

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP