Maria Latella
BLOG TENDENZA LATELLA di Maria Latella

Carla Fendi, una donna speciale


Lontana da Roma, per l'ultimo saluto a Carla non posso che affidarmi a questi ricordi. Una donna speciale, in tanti hanno fatto ricorso all'aggettivo. E' quello giusto per lei.

 Perche' speciale? Perche' allo straordinario talento che ha contribuito a fare di Fendi il brand amato e solido che e' oggi, univa una curiosita' per il resto del mondo. Chi vive nella bolla della moda tende spesso a considerarla come l'unica dimensione possibile. L'universo della moda soddisfa e annulla altri interessi, puo'essere cosi gratificante da rendere superfluo l'interessarsi ad altri mondi.

Per Carla Fendi non e'mai stato cosi'. Carla era una curiosa della vita. Generosa come mecenate, affascinata dall'arte in ogni sua forma, generosa con gli amici e con le persone che stimava. Affettuosa, ecco, e pur vivendo in quella bolla  dove, spesso, prevale il narcisismo egoriferito.

Ricordo le passeggiate con suo marito Candido sulla nostra amatissima spiaggia di Sabaudia. Erano l'uno lo specchio affettuoso dell'altra. Ricordo le cene davanti al mare, con Carla attenta ai suoi ospiti, tutti, anche quelli che per la prima volta si presentavano a lei. 

Ricordo una Pasqua di qualche anno fa, un momento difficile per me: una persona cara affrontava un incerto percorso di salute, un delicato intervento chirurgico. Mi confidai con Carla e lei, pochi minuti dopo, era gia' al telefono, in contatto con chi poteva aiutarmi alla ricerca della migliore soluzione.

La ricordo cosi: intelligente, empatica, generosa. Una gran donna Carla. Avrei dovuto dirtelo piu' spesso Venerdì 23 Giugno 2017, 11:54
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP