Gloria Satta
BLOG SUPERSTAR di Gloria Satta

Il "Papa giovane" di Sorrentino
una pagina nuova nel cinema e in tv

Con “The Young Pope”, la serie in dieci puntate che si è conclusa su Sky, il regista premio Oscar Paolo Sorrentino ha scritto una pagina nuova nella storia della tv. Anzi, nella storia del cinema: il papa giovane e anticonformista interpretato dal grandioso Jude Law ha definitivamente dimostrato che gli steccati fra piccolo e grande schermo non hanno più ragione di esistere.
Potente, spiazzante, piena di invenzioni, sarcastica e profonda, la serie di Sorrentino ha portato il linguaggio del miglior cinema d’autore nella televisione e al tempo stesso ha permesso alla televisione di fare un grande salto di qualità.
Sono rimasta incollata allo schermo e una volta finita la decima puntata (con l’ultima, clamorosa sorpresa) mi sono sentita “orfana” proprio come il protagonista, l’immaginario papa americano ossessionato dal trauma della sua infanzia, cioè il fatto di essere stato abbandonato dai genitori.
Mi mancano i dialoghi apparentemente stralunati ma in realtà molto profondi, le luci solenni e misteriose di Luca Bigazzi, gli attori uno più bravo dell’altro (Silvio Orlando su tutti), le mille invenzioni di Sorrentino che ci ha regalato un papa felice di cambiare i pannolini a un neonato, intento a stendere il bucato, bravo a giocare a biliardo e tante altre cose ancora.
Mentre gli studios hollywoodiani si ostinano a sfornare film per ragazzini a base di supereroi, la lunga serialità si conferma sempre più la nuova frontiera del cinema d’autore e contribuisce a tenere in circolo creatività, risorse, talenti. E garantisce agli autori quella libertà che forse, al di fuori della tv, non avrebbero.
Alla luce del successo internazionale delle prime dieci puntate, Sorrentino ha promesso la seconda stagione di “The Young Pope”. Mi auguro che faccia presto a scriverla, non vogliamo rimanere “orfani” troppo a lungo.
  Domenica 20 Novembre 2016, 14:55
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2016-12-14 14:57:39
Terrestre Piripicchia, in quale pianeta stai vivendo attualmente? E a quanti anni-luce dista dalla Terra, o da Pandora? Deve essere un pianeta dove al posto della materia c'è l'antimateria e al posto dello spread positivo e crescente quello negativo e decrescente (la decrescita felice?). Ma è vero che la Maggica ha vinto il Derby? In quale pianeta è successo? *** (; - BdV/Anchise
2016-12-10 19:52:37
Terrestri miei, ma è vero che lì da voi i commenti vengono pubblicati in tempo irreale? Sarà perché da voi ciò che è irrazionale è irreale, e tutto quello che percepiamo da questo mondo ci appare come irrazionale, e irreale? Saluti appandorati! *** (; - BdV/Anchise MLT
2016-12-07 11:51:24
Amici carissimi, il NO ce l'ha fatta e il mondo pare che sopravviva serenamente. L'apocalisse economica non c'è, le borse vanno bene e lo spread sta scendendo. Il NO al 60% e il SI al 40%. Se Renzi non avesse promesso elemosine preelettorali(aumentando il debito pubblico da far sottoscrivere ai cinesi?) probabilmente il SI si sarebbe fermato al 25% scarso. Scommettiamo? Quanto a Sorrentino, mi ha meravigliato il suo SI: soliti interessi economici di parte? Speriamo di no, ma.......
2016-12-07 09:27:41
Bdv, quanto sei esagggerato! Due commenti al mese! Ma se ce ne sono GIA' 12 in meno di 20 giorni!!!! Ed apprezza, no? Scherzi a parte il solito abbraccione a tutti e spero ...a presto!
2016-12-05 07:13:24
grande vittoria della demo italica. peccato che quel 40% (troppi) nn sa di democrazia,nn vedendo l'arroganza manifesta del potere. grazie a leuconoe x aver portato anche il gattame a svotazzare. con zampa....no!
QUICKMAP