Gloria Satta
BLOG SUPERSTAR di Gloria Satta

L'Italia all'Oscar con i rom
nuova sfida di un cinema vitale

La designazione come candidato italiano all’Oscar del film “A Ciambra”, diretto dal giovane e per ora sconosciuto regista Jonas Carpignano, ha scatenato la discussione, anche a livello politico: il film, girato con la tecnica documentaristica del cinema-verità, è ambientato in Calabria all’interno di una comunità di rom che rubano per vivere, e ci si è chiesti se è giusto che l’Italia venga rappresentata all’Oscar da una storia di questo genere.
Iopenso vi dico che la designazione di “A Ciambra”, in assenza di film tanto forti da sfidare il miglior cinema del mondo intero, è stata una scelta spiazzante ma strategica e ha buone probabilità di rivelarsi vincente. Gli americani, in particolare la giuria dell’Oscar, amano i film dotati di una forte identità e non quelli che tentano, il più delle volte vanamente, si rifarsi ai modelli hollywoodiani.
Amano vedere (e premiare) quelle storie che raccontano realtà diverse, che ti portano in un mondo inaspettato e sono capaci di coinvolgere, emozionare, stupire. Il film di Carpignano possiede tutti questi requisiti e può dunque aspirare ad arrivare in finale.
“A Ciambra” testimonia inoltre l’attuale varietà del cinema italiano, emersa all’ultima Mostra di Venezia: oggi i nostri registi sono capaci di spaziare dalla commedia al noir, dal dramma al musical, al thriller, al cartoon d’autore. In attesa delle nomination, non ci resta che fare il tifo per i rom di Carpignano. Sabato 30 Settembre 2017, 10:27
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 67 commenti presenti
2017-10-31 22:55:48
Faccio da ambasciatrice: un caro saluto da Thalia a Leuconoe8. Pare che non riesca ad entrare nel blog perché le comunicano che si può entrare solo se si ha facebook. Non ho capito bene questa cosa ma....faccio da tramite per il saluto. Ed approfitto per dire: Brava Roma! 3-0 con il Chelsea. Buon halloween a tutti quelli a cui piace. A me no!!
2017-10-31 12:41:32
con quei pollicioni giù, sul blog di una volta ci saremmo confrontati. oggi? meglio ieri!
2017-10-25 09:29:37
xché nn fare un film sull'ipocrisia nazionale, dove,x far dimenticare la sfiducia anticostituzionale al senato sulla novella legge truffa elettorale, si usano 30 imbecilli fascistelli,razzisti e quant'altro, creando un caso nazionale solo x sviare l'attenzione dei cittadini dalle nefandezze politicanti? lotitus ha detto che è tutta una sceneggiata? x una SOLA volta mi trova d'accordo.
2017-10-27 09:42:04
D'accordissimo! L'ho scritto anche su altri articoli; si sta veramente esagerando e cadendo nel ridicolo.
2017-10-27 13:04:50
diletto terrestre Cugin Gia, non mi soffermo sui vostri enotrici problemi costituzionali ed elettorali imperocché è chiarissimo, almeno di quassù, che in un paese dove non esistono avversari politici, ma solo nemici da abbattere, sia pure senza spargimento di sangue al momento, Costituzione e leggi sono solo pezzi di carta sui quali la vostra Consulta si consulterà, eventualmente, solo a babbo morto. Quello che però mi lascia perplesso è la teoria, abbastanza condivisa, secondo la quale le notizie sull'operato dei 30 fascistelli e dell'operato dell'insigne latinista, ancorché per una volta sgrammaticato, Sor Lotitulus distrarrebbero dalle ben più "gravi" notizie sulla "novella legge truffa elettorale" (ma ve ne fu mai in Enotria una definita in modo diverso? era così anche quando abbandonai il vostro desolato pianeta!). Cioè, qual è il problema? le vostre enotriche cellule neuronali sono così limitate che non potete seguire entrambe le vicende, se lo desiderate, o solo quella che preferite? Lo sdegno da voi è una merce così limitata che se la sprecate per una vicenda non ve ne resta per l'altra? Se è così tutto è gombloddo! Siamo felici noi qui su questo luminoso pianeta dove vige la telepatia e nessuno può complottare nulla contro nessuno! Appandorati abbracci! *** (; - BdV/Anchise MLT
QUICKMAP