Anna Guaita
BLOG QUEST'AMERICA di Anna Guaita

Non chiamiamoli più "lupi solitari"

 
NEW YORK  - In questi giorni ho intervistato per le pagine del giornale la professoressa Mia Bloom, nota e ascoltata esperta di terrorismo. La professoressa fa parte di una squadra di specialisti che alla Georgia State University studia la radicalizzazione delle nuove leve dell’Isis via internet.

Bloom ha scritto vari libri sul terrorismo, il primo dei quali è stato appunto “Dying to Kill: The Allure of Suicide Terror” (Morire per uccidere: il fascino del terrorismo suicida).

Nella nostra conversazione mi ha chiesto un favore: di non chiamare i terroristi “lupi solitari”.

Dai suoi studi infatti la professoressa ha notato che questa etichetta viene vista dai terroristi come un titolo d’onore. I lupi hanno un “alone romantico” che piace loro molto. Dunque definendoli “lupi solitari” facciamo loro un favore, un regalo.

Intendo accogliere la richiesta della professoressa e non usare mai più questo termine nel descrivere terroristi solitari.

Invito i colleghi, gli amici, i lettori, a fare altrettanto.

 

  Giovedì 2 Novembre 2017, 17:23
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-11-09 14:58:49
Uno potrebbe chiamarli "sciacalli," se non fosse che gli sciacalli in confronto a loro sono animali intelligenti, simpatici e puliti che hanno la loro nicchia e il loro scopo utile nel quadro complessivo della natura. I terroristi invece sono nient'altro che tumori maligni e disgustosi, aberrazioni contro natura.
2017-11-02 18:32:14
Invece di 'lupi solitari', sono meglio etichettati 'psicopatici'. La loro identificazione con l'Islam o la supremazia bianca fornisce la loro copertura e pretesa.
QUICKMAP