Riccardo De Palo
BLOG LAMPI di Riccardo De Palo

Arriva Suicide Squad, il film di supereroi che ha diviso l'America

Per i patiti di supereroi, è una divisione in fazioni contrapposte: sono meglio i personaggi della Marvel - e quindi i vari Spiderman, Fantastici Quattro, Capitan America, Iron Man e Thor - o quelli della D.C. Comics, che annovera tra gli altri Superman, Batman, Wonder Woman, Flash? In realtà, se il primo è oggi di proprietà della Disney e il secondo di Time Warner, la nascita della Marvel è frutto della fuga di un grande autore del genere, Stan Lee, alla fine degli anni Cinquanta. Una sorta di scisma, in materia di super poteri. Ma oggi sono come due visioni del mondo contrapposte, come quelle di chi sostiene la Pepsi o la Coca Cola.

Bene, l’ultimo lavoro cinematografico della D.C. Comics, anche per ragioni di lotta per fazioni, sta dividendo l’America come non mai. C’era molta attesa per Suicide Squad (in Italia arriverà il 13 agosto, e non è un buon segno), diretto da un buon regista, ma digiuno di film con eroi in calzamaglia, David Ayer – suoi  Sabotage e Fury, ma anche la sceneggiatura di Fast and Furious - e con un cast di prim’ordine, Will Smith, Jared Leto, Margot Robbie, Cara Delevingne (che ormai ha lasciato definitivamente le passerelle).

In soldoni, il film parla di un gruppo di super criminali che vengono ingaggiati da Washington per una missione difficilissima, in cambio della loro liberazione da un carcere di massima sicurezza. Suicide Squad era molto atteso anche perché i precedenti film della D.C. Comics non avevano avuto il favore della critica. E anche stavolta, la maggioranza dei commenti sono stati sfavorevoli. Non che un blockbuster di questo genere possa competere con film d’autore, ma in America la critica serve anche a dire se un film commerciale vale la visione o è riuscito malino (da noi questo è vero solo in parte).

Così, sia Hollywood Reporter che Vanity Fair ne scrivono molto male e il primo, in particolare, parla di un film girato troppo in fretta, pensando al budget. The Atlantic definisce la pellicola "il peggio del peggio". Qualcuno attacca anche l’interpretazione del Jocker, da parte di Jared Leto: un ruolo molto atteso, che ci si aspettava - vista la bravura dell’attore - all’altezza di Heath Ledger. Sarà poi vero che Ayer è “la persona giusta nel posto sbagliato”?

Il pubblico sembra avere gradito invece molto il suo film. Nel primo weekend di uscita, Suicide Squad ha battuto il record delle uscite di agosto (che in America è un mese di alta stagione per il cinema, al contrario che da noi) incassando 135,1 milioni di dollari nel primo weekend, battendo anche il precedente primato messo a segno due anni fa da I guardiani della galassia. Non resta che vederlo in sala.
 
 
Lunedì 8 Agosto 2016, 12:54
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP