Luca Cifoni
BLOG CORRI ITALIA, CORRI di Luca Cifoni

Quei turisti della cittadinanza che vengono dal Sud America

La legge sulla cittadinanza in discussione in Parlamento introduce il principio dello ius soli in forma temperata e non automatica: diventerebbero italiani alla nascita i bambini che hanno almeno un genitore residente in Italia da cinque anni, purché la famiglia soddisfi anche requisiti di tipo economico e linguistico. Chi si oppone al progetto, oltre a portare critiche di carattere generale, spesso obietta che un'impostazione di questo tipo finirebbe per attirare stranieri interessati a guadagnare facilmente la cittadinanza. Cosa certo possibile, anche se le condizioni richieste non sono semplici e immediate da soddisfare.

Decisamente meno complicata da attuare è la strategia scelta da molti stranieri di origine italiana e descritta recentemente dall'Istat nel suo Bilancio demografico: chi ha un antenato italiano anche lontano torna per un periodo brevissimo nel nostro Paese solo per vedersi riconosciuta la cittadinanza iure sanguinis e poterne poi godere gli eventuali vantaggi dall'estero. Nel 2016 la frequenza di questi viaggi, in particolare di cittadini provenienti da Paesi dell'America latina, è stata tale da attirare l'attenzione dell'istituto di statistica: anche le regole attuali, a quanto pare, possono incentivare comportamenti opportunistici.
  Martedì 4 Luglio 2017, 16:18
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-07-25 16:41:49
Quindi...pensa se approvano lo ius soli! Faranno i voli charter!
2017-07-17 19:33:15
Il caso dei cittadini latinoamericani con discendenti italiani è scandaloso. I Consolati italiani in sudamerica sono subissati di richieste di cittadinanza assurde, provenienti da persone che avevano il trisavolo italiano ma che non hanno nulla a che spartire con l'Italia. Chiedono la cittadinanza per ottenere il passaporto italiano (dunque, per lavorare in Spagna) o per chiedere sussidi o quant'altro. Sebbene in passato il principio poteva apparire giusto, questa legge non solo è anacronistica ma addirittura devastante per l'Italia.
2017-07-17 17:30:11
Se se ne tornano al loro paese dopo aver acquisito la cittadinanza italiana che deriva loro dall'aver avuto avi italiani che vantaggi avrebbero? E sopratutto a noi, che danni farebbero? Diversa la situazione di chi arriva qui per restare con diritti acquisiti con una legge scellerata che speriamo non veda mai la luce! Le leggi attuali già consentono di acquisire la cittadinanza e sono state scritte da legislatori ben più qualificati del venditore di pentole toscano!
QUICKMAP