seguici su Google+ RSS
Mercoledì 28 Gennaio - agg.10:11
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo

Festeggiano pari a Latina, tifosi romeni aggrediti

LATINA (14 giugno) - Hanno festeggiato il pareggio della Romania scendendo in strada con le auto e sventolando bandiere della Romania, ma sono stati accerchiati e picchiati da un gruppo di tifosi italiani. È accaduto nella serata di ieri, in pieno centro a Latina, al termine dell'incontro Italia-Romania valido per il girone di qualificazione dei campionati europei di calcio 2008.

I tifosi romeni dopo gli insulti sono stati inseguiti e accerchiati e costretti a fermare le auto lungo viale XXIV maggio, poi sono stati oggetto di una sassaiola. Uno dei romeni, ferito alla nuca, è dovuto ricorrere alle cure mediche. A sedare la rissa sono state due volanti della polizia.  Uno dei responsabili, secondo quanto riferito dalla Questura, è stato identificato ma non ancora catturato.

Sabato 14 Giugno 2008 -
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
EDIZIONI LOCALI
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Selfie estremo con il treno alle spalle, tre ragazzi muoiono investiti

Parafrasando un famoso slogan degli anni '90: "Una telefonata allunga la vita, un selfie no"....

L'isola dei Famosi e dei veleni. Signorini contro la foto della Ventura: «Il programma non è più tuo»

L'isola dei Famosi e dei veleni. Dopo il naufragio della prima puntata dovuto al maltempo, le critiche...

Ryanair lancia 12 nuove rotte da Roma e punta a quota 27 milioni di passeggeri

Continua l'inarrestabile espansione di Ryanairin Italia, che punta a crescere anche e soprattutto sulla...

Droga, smantellato traffico internazionale: 28 arresti Tra i corrieri anche la Dama Bianca

L'indagine degli uomini della Guardia di Finanza e della Polizia, coordinati dalla Direzione...

Jedda, decapitato insegnante accusato di stupro: è la prima esecuzione dall'arrivo di Salman

Nuovo re, vecchie tradizioni. Mousa bin Saeed Ali al-Zahrani, insegnante, è stato decapitato...

CASA
Partite Iva, l'anno nuovo porta regole nuove
Da gennaio con la legge di stabilità cambia il regime agevolato
Prorogate per tutto il 2015 le maxi detrazioni
Confermato il 50% per le ristrutturazioni e il 65% per il risparmio energetico
Tasso legale al minimo: è sceso dall'1 allo 0,50%
Agevola i contribuenti che regolarizzano le imposte non versate nel 2014
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
TUTTOMERCATO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
2015 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009