seguici su Google+ RSS
Venerdì 21 Novembre - agg.19:49
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo

Tutti gli eletti nel Lazio: ci sono Hack e Storace. Arrivano anche i primi ricorsi

di Marco Giovannelli

ROMA (30 marzo) - Promossi e bocciati nel Lazio, con tante sorprese soprattutto nel Centrosinistra dove sono rimasti esclusi dalla Pisana (sede del consiglio regionale) personaggi illustri della politica.

Bocciati gli assessori uscenti Daniela Valentini (prima dei non eletti con 9.737 voti mentre il secondo dei non eletti è Piero Ambrosi con 9.170 preferenze), Daniele Fichera e Alessandra Tibaldi. Fuori anche Augusto Battaglia (assessore alla sanità “sacrificato” da Marrazzo) con appena 6.712 preferenze e Alessio D’Amato con 6.200 voti. Stop anche per l’attrice Pamela Villoresi (lista Polverini, 3.245 voti) e il regista Marco Bellocchio (lista civica Bonino) che a Roma e provincia è stato votato appena da 116 elettori.

Ottimo risultato per Margherita Hack con 7.205 voti nella lista Prc-Sinistra europea. Sul fronte opposto Francesco Storace ha raccolto 15.174 preferenze. Per due candidato non eletti c’è ancora la speranza di essere ripescati. Rocco Bernardo (lista Pannella-Bonino) è quasi sicuro di entrare in consiglio regionale perché Emma Bonino è stata eletta sia come candidato presidente della coalizione sconfitta che come capolista della compagine omonima. Stessa situazione per Romolo Del Balzo (Pdl circoscrizione di Latina) che dovrebbe prendere il posto del senatore Claudio Fazzone.

C’è chi festeggia, chi mastica amaro ma anche chi sta scrivendo i ricorsi. E’ il caso della Ciociaria dove sono stati annunciati già i primi ricorsi contro l’attribuzione dei seggi per il Consiglio regionale. Fabio Forte, Udc, con 8.966 preferenze, non eletto perché non è scattato il quorum per il suo partito, chiede di ricontare le schede in modo tale che l’attribuzione scatti per la sua lista e non per quella della Polverini. Nella lista Polverini per la quale è risultato eletto Enzo Di Stefano (4.546 preferenze), Maria Teresa Graziani distanziata di appena 60 voti chiede di riconsiderare le circa 200 schede che le sono state contestate in fase di spoglio. Non finisce qui perchè c’è anche il ricorso annunciato da Romolo Rea, Italia dei Valori, (2.708) preferenze nei confronti della eletta Anna Maria Tedeschi (3.028 preferenze).

Candidati con zero preferenze. Sono 4 in tutto i candidati al consiglio regionale del Lazio che non hanno ottenuto nessuna preferenza, talmente scettici da non votarsi nemmeno da soli. Tutti erano candidati nella circoscrizione di Roma, dove i partiti dovevano presentare liste con 41 candidati. Si tratta di Giuseppe Filangeri (Udeur), Antonio Condello (Partito dei pensionati), Laura Dominicis (Partito socialista), Maria Mitri (Il Popolo della vita).

Storace a dieta pensa al Campidoglio. «Alla fine questa sarà l'unica notizia a passare sui giornali. Oggi io e Berlusconi iniziamo la dieta e lo facciamo nello stesso giorno». Francesco Storace, leader de La Destra, scherza così con i cronisti che lo fermano all'uscita di Palazzo Grazioli, dove ha incontrato il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Storace aggiunge che se dovesse optare tra il Campidoglio e la Regione sceglierebbe il Comune.

Alla Pisana 73 consiglieri più il presidente. Per un complicatissmo conteggio dei voti e del margine di governabilità per la maggioranza, i consiglieri regionali del Lazio sono 73 più Renata Polverini, presidente della giunta. La lista Polverini presidente ha in totale 17 seggi, Per il Lazio 14, il Pdl (la lista è stata presentata in tutte le province del Lazio tranne che a Roma) 8 seggi, La Destra ha due poltrone e l'Udc 3. Il Pd ha conquistato 15 seggi, l'Idv 5, 2 poltrone per la Lista Pannella-Bonino e per Sinistra ecologia e libertà, un consigliere per Bonino presidente, Prc, Psi, Verdi e Lista civica. «La legge regionale prevede un margine di governabilità che assegna alla coalizione vincente il 60 per cento dei consiglieri - spiega Donato Robilotta, ex assessore regionale che ha scritto lo Statuto del Lazio -. Il primo conteggio prevedeva 29 seggi per il Centrosinistra e 41 per il Centrodestra ma non c'era così quella differenza tra 60 e 40&. Sono stati quindi assegnati altri 3 consiglieri alla coalizione che ha vinto. Il risultato è che alla Pisana ci saranno 73 consiglieri, 44 di maggioranza e 29 di opposizione più il presidente».

L’elenco degli eletti
Circoscrizione di Roma
Listino Polverini: Renata Polverini, Alessandra Mandarelli, Gina Cetrone, Isabella Rauti, Roberto Carlino, Carlo De Romanis, Giancarlo Miele, Francesco Pasquali, Annalisa D’Aguanno, Ernesto Irnici, Francesco Carducci Artemisio, Livia Nobili, Veronico Cappellaro, Rodolfo Gigli, Chiara Colosimo
Lista Renata Polverini presidente (15 seggi): Mario Brozzi, Olimpia Tarzia, Giuseppe Melpignano, Francesco Saponaro, Luigi Abate, Alessandro Vicari, Maurizio Perazzolo, Gilberto Casciani, Nicola Illuzzi, Rocco Pascucci, Antonio Paris, Gianfranco Gatti, Angelo Miele, Andrea Bernaudo, Pino Palmieri
Udc (2 seggi): Piero Sbardella, Raffaele D’Ambrosio.
La Destra (2 seggi): Francesco Storace, Roberto Bonasorte
Pd (11 seggi): Bruno Astorre, Esterino Montino, Carlo Ponzo, Marco Di Stefano, Claudio Mancini, Mario Mei, Enzo Foschi, Carlo Lucherini, Franco Dalia, Mario Di Carlo, Tonino D’Annibale
Idv (4 seggi): Vincenzo Maruccio, Claudio Bucci, Gianni Colagrossi, Giulia Rodano
Lista Pannella-Bonino (2 seggi): Emma Bonino, Giuseppe Rosso di Vita
Sin. ecologia e libertà (2 seggi) Luigi Nieri, Filiberto Zaratti
Lista civica per Bonino (1 seggio): Giuseppe Celli.
Prc-Sin. europea- Pdci (1 seggio): Margherita Hack
Partito socialista (1 seggio): Luciano Romanzi.
Verdi (1 seggio): Angelo Bonelli

Circoscrizione di Rieti
Pdl: Antonio Cicchetti
Pd: Mario Perilli

Circoscrizione di Frosinone
Pdl:
Franco Fiorito, Mario Abbruzzese
Lista Polverini presidente: Enzo Di Stefano
Pd: Francesco Scalia
Idv: Anna Maria Tedeschi

Circoscrizione di Viterbo
Pdl: Francesco Battistoni, Giancarlo Gabianelli
Pd: Giuseppe Parroncini

Circoscrizione di Latina
Pdl: Claudio Fazzone, Stefano Galetto, Giovanni Di Giorgi
Udc: Aldo Forte
Lista Polverini: Gianfranco Sciscione
Pd: Claudio Moscardelli

Mercoled� 31 Marzo 2010 -
© RIPRODUZIONE RISERVATA
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
EDIZIONI LOCALI
​Spaccata al Megalò di Chieti rubato il bancomat
CHIETI- Furto con spaccata la notte scorsa, intorno alle 2.30, ai danni del...
GUARDA TUTTE LE NEWS DELL' ABRUZZO
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Pensione flessibile l'Inps rilancia: uscita anticipata di almeno 2 anni

Per le pensioni serve qualche forma di flessibilità in uscita.

Arezzo, donna scomparsa, prete indagato: sul suo computer foto di suore nude

Padre Gratien Alabi, il religioso indagato per la scomparsa di Guerrina Piscaglia da Ca Raffaello,...

Rai, il governo: il canone sarà in bolletta. Tassa di 80 euro, previste due fasce

Canone Rai nella bolletta elettrica e con parte delle maggiori entrate sostenere tv e radio locali. Questo il...

Ha mal di testa e convulsioni: i medici scoprono che ha un verme di 10 cm nel cervello

Ha una tenia nel cervello e i medici lo scoprono dopo 4 anni. Un uomo londinese di 50 anni per diverso tempo...

Roma, la banda del knock-out colpisce a Vescovio: ferito un anziano

Gli sono piombati addosso all'improvviso e lo hanno steso con un pugno, così violento che gli ha...

CASA
Dichiarazione Irpef: imposte sui redditi, come calcolare l'acconto
Tra pochi giorni i contribuenti dovranno versare la seconda tranche
Cambiare casa? Si può con l’aiuto del fisco
Credito d’imposta per chi vende e riacquista con benefici prima casa
Affitti, i calcoli per pagare la "cedolare secca"
 Doppia aliquota per i contratti a canone libero o concordato
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
TUTTOMERCATO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
2014 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009