seguici su Google+ RSS
Martedì 27 Gennaio - agg.13:23
Sfoglia il nuovo giornale digitale
Messaggero logo

Sfollati: treni gratis e niente pedaggio sulla A24 e sulla A25

ROMA (9 aprile) - Gli sfollati potranno viaggiare gratis sui treni delle Ferrovie dello Stato e transitare senza pagare il pedaggio sulle autostrade a A24 Roma-L'Aquila-Teramo e A25 Roma-Pescara.

Treni gratis. Ferrovie dello Stato «assicurerà viaggi gratuiti agli sfollati delle zone terremotate». L'azienda spiega che «fino al 31 maggio potranno usufruire di tale agevolazione quanti dovranno effettuare viaggi, anche di andata e ritorno, verso qualunque località del territorio italiano per raggiungere i parenti». Sono previsti anche «viaggi gratuiti, fino al termine dell'anno scolastico o della sessione estiva d'esami universitari, anche per gli studenti sfollati che, impossibilitati a frequentare scuole e università a l'Aquila, dovranno spostarsi verso altre città per frequentare i corsi di studio». L'iniziativa è stata adottata da Ferrovie dello Stato in accordo con il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti e sarà attuata in coordinamento con il Dipartimento della protezione civile, spiega una nota. «Per usufruire di questa agevolazione basterà indicare al sindaco o all'autorità di Protezione Civile più vicina il nominativo, la destinazione e la data di viaggio. L'autorità, previa apposizione di un visto su un modulo contenente i dati, comunicherà gli estremi al delegato di Ferrovie dello Stato che provvederà al viaggio gratuito verso le destinazioni e nelle date richieste».

Niente pedaggio sulla A24 e sulla A25. Gli sfollati possono usufruire, già da ieri sera, dell'esenzione del pedaggio autostradale sulla A24 Roma-L'Aquila-Teramo e sulla A25 Roma-Pescara. Lo ha precisato l'amministratore delegato di Strada dei Parchi - la società che gestisce i due tratti autostradali - Sandro Capparucci, spiegando che saranno rispettate le direttive del ministero dei Trasporti. Strada dei Parchi ha dato disposizioni agli addetti dei caselli autostradali che operano in porta manuale dell'A24 e A25 di «autorizzare il transito senza richiedere il pagamento del pedaggio agli utenti che, provenienti dalle stazioni di Tornimparte, L'Aquila Ovest, L'Aquila Est, Assergi e Colledara dell'A24 e Bussi dell'A25», si dichiarano «sfollati delle aree colpite dal sisma». Analoga procedura troverà applicazione per i transiti in uscita alle stesse stazioni per agevolare il rientro ai medesimi utenti nelle zone di provenienza. «Per evitare tentativi di truffa - ha sottolineato Capparucci - sarà premura del casellante annotare la targa del veicolo sul biglietto del pedaggio esentato dal pagamento in modo da poter controllare, in un successivo momento, la residenza del proprietario attraverso la Motorizzazione. Tali controlli però saranno effettuati solo se dovessimo accorgerci di una richiesta spropositata di esenzioni».

Gioved� 09 Aprile 2009 -
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
EDIZIONI LOCALI
Strade, ecco il piano del Comune: «Case a chi ripara le buche»
Un piano anti-buche per risanare subito, entro marzo, 250 mila metri quadri di...
GUARDA TUTTE LE NEWS DI ROMA
Criminalità: carabinieri Teramo arrestano 13 persone
L'AQUILA - Tredici ordinanze di custodia cautelare sono state operate dai...
GUARDA TUTTE LE NEWS DELL' ABRUZZO
SEGUICI su facebook
LE NEWS PIÙ LETTE

Emergenza nella città di New York: arriva la tempesta di neve del secolo

NEW YORK - «Sarà la peggiore tempesta di neve della storia di New York» Dalla sera di...

In dieci assaltano un caveau con ruspa e kalashnikov: far west nelle strade del vercellese

Conflitto a fuoco a colpi di kalashnikov, nella notte a Quinto Vercellese, tra carabinieri e una decina di...

Isola dei Famosi, la bufera ferma il programma: rinviata la prima puntata

Isola dei famosi, tutto rinviato a lunedì prossimo. A causa del maltempo che avrebbe spazzato via la...

Spagna, incidente in una base Nato: aereo si schianta, 10 morti

Dieci morti e 19 feriti, di cui nove italiani, è il bilancio dell'incidente causato da un caccia...

CASA
Partite Iva, l'anno nuovo porta regole nuove
Da gennaio con la legge di stabilità cambia il regime agevolato
Prorogate per tutto il 2015 le maxi detrazioni
Confermato il 50% per le ristrutturazioni e il 65% per il risparmio energetico
Tasso legale al minimo: è sceso dall'1 allo 0,50%
Agevola i contribuenti che regolarizzano le imposte non versate nel 2014
GUARDA TUTTE LE NEWS
CONSULTA GLI ANNUNCI IMMOBILIARI
IL METEO
TUTTOMERCATO
CALTAGIRONE EDITORE | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI | PRIVACY
2015 Il MESSAGGERO - C.F. e P. IVA 05629251009