Strage in Virginia, marito lasciato stermina la famiglia uccidendo la moglie e le tre figlie. Poi si suicida

di Anna Guaita
NEW YORK - Non andavano più d’accordo, e lei voleva la separazione. Ma il marito ha scelto invece di ucciderla, di uccidere anche le loro tre bambine e poi di suicidarsi.
E’ successo nella notte di sabato nella tranquilla cittadina di Culpeper in Virginia, uno Stato particolarmente permissivo quanto al possesso delle armi. Nella casa di Clarence e Shauna Washington ce n’erano 4. La polizia non ha ancora precisato cosa abbia usato Clarence per massacrare l’intera sua famiglia. Le squadre della scientifica hanno trascorso ore chiuse nella casa, dove giacevano i corpi della 35enne Shauna, di Omesha di 13 anni, Onya di 6 e Olivia di 4, e di Clarence,anche lui 35enne.

La scoperta del massacro è stata fatta dalla mamma di Shauna. La signora Diane Minor sapeva che la figlia aveva avuto un forte litigio con il marito sabato sera, e che gli aveva detto che voleva separarsi. Ne aveva parlato con Shauna al telefono alle 17:20. Ma dopo quella telefonata non ha più sentito la figlia. Quando è andata a messa, domenica mattina e non l’ha vista, si è preoccupata moltissimo. Shauna era una mamma devota, nota per la cura con cui stava tirando su le sue bambine, tant’è che le aveva anche accompagnate a escursioni con le Girl Scouts. Finita la messa, la signora Minor ha chiesto alla nipote Nicole di accompagnarla a casa di Shauna. Il bel prato verde davanti alla casetta bianca era immacolato come sempre, tutto sembrava tranquillo, nel bel pomeriggio di sole: le biciclette rosa delle bambine erano appoggiate a un muro della casa, le due automobili della coppia erano parcheggiate nel garage, e in quella di Shauna c’era la Bibbia sul sedile, segno che la donna si preparava ad andare a messa. La signora ha bussato, ha suonato, ha tentato il telefono e lo ha sentito suonare a vuoto. Allora ha preso il coraggio a quattro mani e si è arrampicata su una finestra ed è entrata in casa. E ha visto il massacro.

Un vicino di casa, Reggie Massie, ha detto alle tv locali che Clarence e Shauna erano una coppia tranquilla: lo scorso 4 luglio avevano fatto una festa ne loro prato e molti vicini avevano partecipato. “Non ho visto alcun segno che ci fossero dei problemi, o che ci fosse rabbia o violenza fra di loro” ha detto Massie. Sia Shauna che Clarence erano stimati nella loro comunità. Erano grandi lavoratori, e per mandare avanti la famiglia tutti e due avevano due impieghi. Lui lavorava come capomastro in una fabbrica e come guardiano nella stessa scuola elementare dove studiavano le sue bambine. Shauna era assistente infermiera e aveva appena superato i corsi necessari per diventare agente assicuratrice e avrebbe cominciato questa settimana un nuovo lavoro part-time. La cugina du Shauna, Nicole, ha a mala pena potuto pronunciare qualche frase prima di scoppiare a piangere: “Era la mia migliore amica. Non posso crederci che Clarence abbia fatto questo. Come è possibile, come ha potuto?”
Lunedì 4 Agosto 2014, 23:07 - Ultimo aggiornamento: 6 Agosto, 00:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA
1 di 1 commenti presenti
ramiro-72
09:46:00, 2014-08-05
No selfie?
Non si è fatto nessun selfie prima? Che indignazione.
1
QUICKMAP