Afghanistan, tre morti in bomba contro camion elettorale. In due giorni 112 vittime

Ancora sangue In Afghanistan dopo i 140 attacchi armati della giornata elettorale di ieri che hanno provocato la morte di 109 persone tra cui 89 insorti e nove agenti: una bomba artigianale è esplosa nel nord dell'Afghanistan al passaggio di uno dei camion che trasportava le schede elettorali provocando tre morti. L'esplosione è avvenuta nella provincia di Kunduz, ha riferito la polizia locale. Le vittime sono un membro della commissione elettorale, un poliziotto e l'autista del camion.

Brogli. Sono già oltre 200 le denunce presentate alla Commissione indipendente per i reclami elettorali riguardo a possibili brogli realizzati durante le elezioni presidenziali e provinciali svoltesi ieri in Afghanistan. Lo ha reso noto il portavoce della Commissione, Nader Mohseni. In una conferenza stampa ieri sera, Mohseni ha indicato che «si tratta di una cifra iniziale e che con ogni probabilità questo numero è destinato ad aumentare domenica e lunedì», ultimo giorno in cui sarà possibile presentare le denunce. In ogni caso, ha concluso, gli esposti dovranno essere sostenuti da prove materiali, come fotografie o video. I risultati delle verifiche, saranno resi noti il mese prossimo.
Domenica 6 Aprile 2014, 13:18 - Ultimo aggiornamento: 7 Aprile, 14:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
0
QUICKMAP