Alemanno: il museo della Shoah
sarà completato entro il 2011

Riccardo Pacifici e Gianni Alemanno
ROMA (17 novembre) - Il Museo nazionale della Shoah sarà realizzato. La giunta capitolina ha approvato stamani una memoria che dà il via libera definitivo al progetto e che rimanda l'approvazione finale al consiglio comunale. Ad annunciarlo, nel giorno del 70° anniversario dalla promulgazione delle leggi razziali in Italia, il sindaco di Roma Gianni Alemanno. Il Museo, che sorgerà nel parco di Villa Torlonia, sarà un parallelepipedo nero sulle cui pareti saranno incisi i nomi degli ebrei italiani deportati nei campi di concentramento nazisti, secondo il progetto degli architetti Luca Zevi e Giorgio Tamburini. Alemanno ha spiegato che il museo costerà 13 milioni di euro e sarà completato entro il 2011.

«Vorremmo cercare di indire la gara per l'appalto del Museo prima della Giornata della memoria - ha spiegato il sindaco - che sarà a gennaio».

Il presidente della Comunità ebraica di Roma Riccardo Pacifici, dopo aver ricordato che il progetto del Museo era stato già illustrato due anni fa, ha voluto fare «un encomio all'amministrazione comunale per l'accelerazione dei tempi dell'iter» e perchè «questa comunicazione cade proprio il 17 novembre: quale migliore riscatto della storia».
Lunedì 17 Novembre 2008, 20:23 - Ultimo aggiornamento: 30 Novembre, 00:00
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
0
QUICKMAP